giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Xylella, il decreto del governo scontenta tutti

il camion della Coldiretti al corteo di Lecce contro il dl del governo

Ulivi secolari uccisi dalla xylella portati in piazza su camion, carriole cariche di tronchi buoni solo per il fuoco, bandiere, trattori. Il mondo agricolo salentino, spaccato in due per disaccordi su alcuni aspetti della vertenza, lo scorso sabato ha invaso le strade di Lecce con due cortei separati ma dai quali sono state chieste sostanzialmente le stesse cose: basta ai rimpalli di responsabilità e alla gestione inconcludente dell’emergenza xylella mentre l’epidemia continua ad avanzare, il decreto legge varato dal governo è insufficiente, servono più risorse, un piano pluriennale e una burocrazia più semplice.

La prima manifestazione a partire, e la più partecipata con oltre cinquemila agricoltori accompagnati da diversi sindaci e rappresentanti delle organizzazioni agricole di altre regioni, è stata quella convocata da Coldiretti e Unaprol. Dal palco il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia, ha chiesto le dimissioni dell’assessore regionale all’Agricoltura, Leonardo di Gioia, accusando la Regione Puglia di “nascondersi per non decidere”.

“L’assessore ne ha fatta un’altra – ha detto Muraglia – dimenticando di chiedere al ministero lo stato di calamità da xylella per il 2018. Non è stato in grado di definire una strategia condivisa e chiara con il governo per consentire agli olivicoltori di espiantare e reimpiantare”. Secondo il rapporto “Coraggio Salento”, elaborato da Coldiretti e Unaprol, il contagio è “avanzato inesorabilmente verso nord a una velocità di più 2 km provocando danni per 1,2 miliardi di euro con 21 milioni di piante infette. Una strage di ulivi che lascia un panorama spettrale, mentre si continua a perder tempo con annunci, promesse e inutili rimpalli di responsabilità”.

Rivendicazioni simili sono arrivate dal corteo partito dall’altra parte della città salentina e organizzato da Agrinsieme, il coordinamento delle federazioni regionali di Cia – Agricoltori italiani, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle cooperative agroalimentari. A marcare la differenza fra i due cortei, il fatto che in questo non c’è stata nessuna richiesta di dimissioni dell’assessore di Gioia ma richieste di “ulteriori risposte da governo e Regione Puglia, dopo le prime parziali misure contenute nel Dl emergenze”.

Sulla protesta è intervenuto con un post sul suo profilo Facebook anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha rinnovato l’appello all’unità del mondo agricolo. “Il Dl sulla xylella non è finanziato adeguatamente – ha scritto il governatore – servono 500 milioni di euro in cinque anni per fare davvero il minimo necessario per centinaia di migliaia di olivicoltori”.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto