sabato 8 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Xylella, al via una serra sperimentale su cultivar resistenti al batterio

foto di un ulivo colpito dalla xylella

Una serra “sperimentale” per supportare la ricerca sulle cultivar resistenti alla xylella fastidiosa, ossia le varietà di ulivi che non subiscono il disseccamento a seguito del contagio, sarà inaugurata domani, 29 dicembre, a Gagliano del Capo (Lecce) presso l’oleificio “Forestaforte” di Giovanni Melcarne. Questi è il presidente del consorzio Dop Terra D’Otranto, che da tempo sta seguendo ricerche specifiche praticando innesti sugli alberi di ulivo infetti.

La serra è stata realizzata con i proventi di una raccolta fondi promossa e attuata dalla rivista tedesca “Merum” con la collaborazione della rivista “Der Feinschmecker”. In poche settimane sono stati raccolti oltre 25.000 euro donati da lettori tedeschi, svizzeri e austriaci, nonché dalla stessa Merum, per sostenere lo sforzo congiunto di produttori e ricercatori nella ricerca di olivi resistenti al batterio.

La struttura rappresenta un supporto al programma di valutazione di centinaia di cultivar rinvenienti da diverse collezioni di germoplasma e di alcune decine di semenzali, ovvero olivi spontanei selezionati per l’assenza di sintomi in area fortemente infetta.

La sperimentazione è stata avviata su base volontaria nella primavera del 2016 in 13 ettari di oliveti messi a disposizione da Melcarne con la partecipazione di alcuni tecnici della redazione di Infoxylella.it e di ricercatori. E che, con un accordo siglato nei giorni scorsi fra Servizio fitosanitario regionale e Ipsp-Cnr, ha visto concretizzato il sostegno finanziario della Regione Puglia e dello stesso Cnr al progetto quinquennale Resixo.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

Giornata mondiale degli uccelli migratori, tanti esemplari a rischio

Ricorre l'8 maggio ed è stata creata per sensibilizzare alla tutela della biodiversità e degli habitat in cui l'avifauna vive. Un fine settimana pieno di iniziative

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Sex and the cancer, contro ogni tabù

C’è un aspetto nella diagnosi di cancro di cui ancora troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Appuntamento all’11 maggio con un convegno sul tema

L’87% dei cittadini di Roma e Milano chiede più spazi verdi

È quanto emerge dai dati italiani del sondaggio europeo YouGov, commissionata dal movimento europeo Clean Cities di cui fanno parte Legambiente e Kyoto Club. Firma la petizione per una mobilità a zero emissioni

Dal 2 all’8 maggio la Settimana internazionale sulla consapevolezza del compost

Obiettivo dell'iniziativa, che si conclude l'8 maggio, è creare consapevolezza sui vantaggi dell'uso del compost e del recupero valorizzato di sostanze organiche per la società civile, il suolo e l'ambiente. Anche quest'anno tra i promotori c'è il Consorzio italiano compostatori
Ridimensiona font
Contrasto