sabato 4 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

World Economic Forum: meno carne rossa eviterebbe 2,4% decessi

Allevamenti Intensivi: "Meno è meglio"

Evitare un’alimentazione eccessiva di carne rossa, sostituendola con proteine alternative, potrebbe evitare milioni di decessi l’anno soprattutto nei paesi più ricchi. È quanto sostiene un paper pubblicato dal World Economic Forum il quale sottolinea peraltro che una diversa strategia di approvigionamento di cibo potrebbe anche ridurre drasticamente le emissioni di gas serra.

Il Wef cita una ricerca condotta dalla Oxford Martin School secondo la quale gli sforzi per sostituire la carne e in particolare la carne bovina potrebbero offrire enormi benefici per la salute umana e l’ambiente.

L’organizzazione, famosa per il meeting di Davos che si tiene ogni anno e che riunisce i big del pianeta, sostiene che il 2,4% dei decessi potrebbe essere evitato a livello globale se si riducesse il consumo di carne. Nei paesi più ricchi, tale percentuale sale al 5%. Non è specificato quante persone si stima che muoiano ogni anno per cause legate all’alimentazione basata eccessivamente sul consumo di carne, nè quali malattie comporti, ma il Wef sostiene che ridurlo “potrebbe prevenire milioni di morti non necessari all’anno”.

Considerato l’aumento demografico, visto che la popolazione mondiale raggiungerà i 50 miliardi verso il 2050, bisogna tenere a mente che la domanda di carne è destinata a continuare a crescere. Per questo motivo, “sarà impossibile soddisfare in modo sostenibile la futura domanda mondiale di carne”, ha dichiarato il direttore generale del WEF Dominic Waughray.

Il rapporto ha analizzato 13 fonti di proteine, tra cui carne di manzo, maiale e pollo, insieme a frutta e verdura come fagioli, proteine non animali trasformate come il tofu e nuovi prodotti, compresi gli insetti.In sintesi, secondo il rapporto, il passaggio dalla carne a proteine alternative potrebbe avere sia un effetto negativo che un effetto positivo sull’assunzione di sostanze nutritive (a seconda dei paesi) ma nel complesso, l’aumento del consumo di proteine alternative offre sicuramente dei miglioramenti per la salute. Fagioli, micoproteine e piselli potrebbero cioè aiutare a ridurre i tassi di mortalità fino al 7%.

Da un punto di vista ambientale, la produzione di carne bovina rappresenta da sola un quarto di tutte le emissioni di gas serra legate all’alimentazione: il paper sottolinea che un’impennata della domanda di proteine potrebbe esercitare un’enorme pressione sull’ambiente a meno che non vengano trovate strade alternative. L’allevamento del bestiame rappresenta una tripla minaccia per l’atmosfera terrestre, poichè gli animali producono enormi quantità di gas metano ad effetto serra, insieme alla perdita di foreste che assorbono il carbonio che vengono abbattute per le aree di pascolo. Per non parlare delle enormi quantità di acqua necessarie a sostenere il bestiame.

“Le prove sono chiare, il nostro sistema alimentare deve essere trasformato per il bene del nostro pianeta e per il futuro del genere umano”, ha dichiarato in una nota il capo del Wef International Marco Lambertini. “Siamo l’ultima generazione che può fare qualcosa a riguardo prima che il sistema crolli”, ha aggiunto.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Anna Giordano è l’ambientalista dell’anno 2021

La “signora dei falchi” vince la consultazione online e riceve il riconoscimento promosso da Legambiente e Nuova Ecologia intitolato a Luisa Minazzi giunto alla sua quindicesima edizione

EcoForum Veneto

Dalle 9.15 la diretta di EcoForum Veneto

Rinnovabili, nel 2026 saranno il 95% delle nuove fonti energetiche installatate

Lo prevede il nuovo rapporto dell'Iea, l'Agenzia internazionale dell'energia. Oltre la metà di questa energia verde sarà coperta dal fotovoltaico. E già il 2021 si chiuderà con un record con 290 gigawatt di nuova potenza installata

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Biologico, Coldiretti e Legambiente: “Approvare subito la legge alla Camera dei deputati”

Appello delle associazioni per portare a termine celermente l’iter di approvazione della norma, approvata dal Senato con un solo voto contrario e ancora ferma alla Camera
Ridimensiona font
Contrasto