lunedì 27 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Vengo via con te”: al via la campagna di informazione e cultura cinofila

A promuoverla Legambiente e l’Ente nazionale cinofilia italiana. Una iniziativa che si articolerà in 10 webinar dedicati alla conoscenza dei cani

Una iniziativa di informazione e cultura cinofila che si articolerà in dieci webinar, tutti dedicati all’approfondimento della conoscenza del cane e dell’impegno che richiede averne uno. Si tratta di Vengo via con te”: la campagna nazionale lanciata oggi da Legambiente e dall’Ente Nazionale Cinofilia Italiana.  Oggi, in diretta streaming dalle pagine social di LegambienteAnimalHelp e su lanuovaecologia.it. Conoscenza, empatia e responsabilità sono solo alcune delle parole d’ordine del primo appuntamento, dalle 18 alle 19.30, dedicato alle origini del più antico e sincero amico dell’uomo. Con gli interventi di Serena Donnini, addestratrice ed esperto giudice, Erika Bonzanni, conduttrice cani da soccorso, Carlo Fretta, esperto giudice e allevatore, che ci spiegheranno perché un cane sa fare “meglio” quello per cui è stato selezionato nel corso della plurimillenaria relazione con noi, moderati da Antonino Morabito, responsabile Fauna e benessere animale di Legambiente. “Avere un cane è una grande gioia e una grande responsabilità – dichiara Antonino Morabito, responsabile Fauna e benessere animale di Legambiente – è indubbiamente un dono per l’uomo, eppure ancora oggi in Italia la cultura cinofila è patrimonio di una minoranza di persone. Un ritardo culturale da colmare nel minor tempo possibile e un tema più urgente che mai dopo un anno di pandemia che ha visto aumentare il disagio economico di parte della popolazione e, stando a quanto è possibile osservare, anche la presenza di cani nelle nostre case, che secondo i dati della nostra ultima indagine Animali in città vanno dai 19.800.000 ai 29.800.000. Con in media di un cane ogni due o tre cittadini residenti”.

Una sana cultura cinofila

“Avere un cane è una grande gioia e una grande responsabilità è indubbiamente un dono per l’uomo, eppure ancora oggi in Italia la cultura cinofila è patrimonio di una minoranza di persone”
– Antonino Morabito, Legambiente

Gli obiettivi di Legambiente ed ENCI sono quelli di informare le famiglie che scelgono di avere un cane sull’importanza della conoscenza della specie e delle principali norme di comportamento e sanitarie per avviare una reciproca, felice e ricca esperienza di vita. Ma anche di contrastare il crescente fenomeno della vendita illegale di cuccioli di “razza”, spesso maltrattati, malnutriti e allevati in condizioni pessime, che alimenta il business illegale e genera enormi rischi sanitari, e di ridurre le sofferenze, umane e animali, conseguenti alle azioni di chi, per ignoranza e superficialità, continua ad alimentare fenomeni illegali e riempire strade e canili.

“ENCI ha accolto con grande entusiasmo questa campagna nazionale su un tema di importanza così attuale – dichiara Dino Muto, presidente di ENCI -. Informare e divulgare sono il primo passo per responsabilizzare i cittadini verso il cane, che da millenni ci affianca fedelmente in famiglia come in tantissime attività. Una sana cultura cinofila non può essere patrimonio di pochi, ma un valore da diffondere in maniera capillare, per onorare e rispettare il migliore amico dell’uomo”.

La difficile vita degli “Animali in città”

Anche l’ultimo rapporto nazionale Animali in Città di Legambiente, recentemente presentato, conferma l’urgenza di costruire una visione e una strategia condivise per accrescere la consapevolezza nei cittadini delle conseguenze sanitarie, ambientali, sociali ed economiche dei diversi comportamenti possibili e per giungere a condizioni di benessere effettive. I ritardi italiani, purtroppo, sono palesi, a cominciare dalle regole: solo il 35% dei Comuni dichiara di avere un regolamento per la corretta detenzione degli animali in città, l’accesso ai locali pubblici e negli uffici in compagnia di amici a quattro zampe è regolamentato in poco più di 1 Comune su 10 (11%), mentre i Comuni costieri che hanno regolamentato l’accesso alle spiagge sono solo il 14,9%. Pochissimi, solo il 6%, i Comuni che hanno adottato un regolamento per facilitare la cremazione, l’inumazione e la tumulazione dei nostri amici a quattro zampe. Il 6% dei Comuni ha approvato regolamenti per facilitare le adozioni dai canili con agevolazioni fiscali o sostegni; il 3% un regolamento per facilitare, con agevolazioni fiscali o sostegni economici la sterilizzazione, o contrastare, con oneri fiscali, chi pur non essendo allevatore detiene riproduttori e cucciolate, mettendo un freno all’attuale, incontrollata, popolazione riproduttiva canina e felina. Il 7,8% dei Comuni si è dotato di un regolamento per contrastare l’uso di esche o bocconi avvelenati nei territori urbani e periurbani, il 10,6% dei Comuni ha regolamentato l’arrivo e la sosta di spettacoli con animali, mentre il 4,3% dichiara di aver regolamentato botti e fuochi di artificio. Per quanto riguarda le spese, più del 50% dei 220 milioni di euro all’anno spesi da Regioni e Comuni è assorbito oggi dai “canili rifugio”, inizialmente pensati per gestire, per un periodo di tempo e mai a vita, una percentuale irrisoria di casi difficili e divenuti invece, in troppi casi, il costoso “rifugio” del debole investimento in cultura cinofila in Italia.

WEBINAR “IL CANE: ORIGINI DEL PIU’ ANTICO E SINCERO AMICO DELL’UOMO”

 

I webinar di “Vengo via con te”

Mercoledì dalle 18 alle 19.30 in diretta streaming dalle pagine social di LegambienteAnimalHelp e su lanuovaecologia.it:

Mercoledì 5 maggio: Il cane: origini del più antico e sincero amico dell’uomo. Perché un cane sa fare “meglio” quello per cui è stato selezionato nel corso della plurimillenaria relazione con noi. Speaker: Serena Donnini, addestratrice ed esperto giudice; Erika Bonzanni, conduttrice cani da soccorso; Carlo Fretta, esperto giudice e allevatore; modera Antonino Morabito, responsabile Fauna e benessere animale di Legambiente.

Mercoledì 19 maggio: Il valore “vero” del pedigree: le verifiche genetiche, sanitarie, zootecniche e caratteriali, il lavoro dell’allevatore dalla selezione dei genitori fino ai 60 giorni del cucciolo.

Mercoledì 26 maggio: Il traffico illegale di cuccioli di “razza” e le truffe online, mille pericoli in agguato nell’acquisto di un cane. Perché non acquistarlo in negozio, online e in contesti occasionali (mercatini o fiere).

Mercoledì 9 giugno: Meticci: affido e adozione, accogliere un cane dal canile.

Mercoledì 23 giugno: Cuccioli “istruzioni per l’uso”, primi passi quando arriva un cucciolo, microchip, vaccinazioni, periodi sensibili, gestione familiare, socializzazione.

Mercoledì 7 luglio: Il linguaggio del cane.

Mercoledì 8 settembre: Valore del gioco nella relazione con il cane.

Mercoledì 22 settembre: Il cane in “città”, sfide e problemi comportamentali.

Mercoledì 6 ottobre: Il cane in “era Covid”, sfide e problemi comportamentali.

Mercoledì 20 ottobre: Prevenire il randagismo canino, azioni congiunte di istituzioni, associazioni e cittadini.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Clima, migliaia di studenti in piazza a Roma

"Di chi è il futuro?". Questo lo slogan della prima grande manifestazione post Covid, che nel giorno dello sciopero mondiale ha riunito giovani e famiglie intasando il traffico della capitale. Le voci dal Global Strike

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Forum Acque – Conferenza finale Progetto Life ESC VisPO

Al via la prima edizione del Forum Acque in Piemonte, momento di dialogo per affrontare le sfide del futuro, rappresentate dal cambiamento climatico e dalla pressione antropica sulla risorsa idrica

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto