venerdì 27 Novembre 2020

Vaticano, appello per una conversione ecologica: “Disinvestire dai combustibili fossili”

Un'immagine di papa Francesco

Giovedì scorso, in coincidenza del quinto anniversario della pubblicazione dell’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco, il Vaticano ha pubblicato un documento intitolato “In cammino per la cura della casa comune“, per indicare ai fedeli il modo migliore per mantenere un giusto rapporto con il Creato. Il documento è stato redatto dal “Tavolo interdicasteriale della Santa Sede sull’ecologia integrale”, creato nel 2015 per analizzare come promuovere e attuare al meglio una transizione ecologica.

Con questo nuovo documento Papa Francesco esorta i cattolici e tutto il settore privato a disinvestire dai combustibili fossili, dannosi per la nostra salute e per il pianeta. L’appello del Vaticano fa seguito a un annuncio fatto nel mese scorso da oltre 40 organizzazioni religiose di 14 Paesi, il “più grande annuncio congiunto di organizzazioni religiose” secondo il Crux, che si sono allontanate dai combustibili fossili.

Il documento è una sorta di manuale di buone pratiche per i leader e i lavoratori della Chiesa, in cui si afferma che “si possono usare in modo transitorio alternative meno dannose” e in cui si invitano i Paesi più ricchi a equilibrare i costi in modo che non “ricadano in modo sproporzionato sui Paesi più poveri”.

“Costruire sistemi energetici sicuri, accessibili, affidabili ed efficienti – ha affermato Papa Francesco – basati su fonti di energia rinnovabile, permetterebbe di rispondere alle esigenze delle popolazioni più povere e allo stesso tempo limiterebbe il riscaldamento globale”.

Pur redatto prima della pandemia da Covid-19, il testo del documento mette in evidenza il messaggio principale dell’Enciclica Laudato si’, cioè che tutto è connesso sulla Terra e che le crisi non sono separate, ma solo parte di un’unica e complessa crisi socio-ambientale che richiede una vera conversione ecologica.

Partendo da “Conversione spirituale ed educazione” nella prima parte, per arrivare a “Sviluppo umano ed ecologia integrale” nella seconda, con un’attenzione particolare rivolta all’economia circolare, alle energie rinnovabili, ai diritti umani e alla lotta alla corruzione, il documento interdicasteriale ribadisce l’importanza del dialogo ed offre sia esempi di attuazione concreta dei principi della “Laudato si’” in diverse Chiese del mondo (le così dette ‘buone pratiche’), sia alcune proposte operative da applicare in modo integrato e secondo il principio della sussidiarietà. Una terza parte, infine, è dedicata all’impegno ecologico dello Stato della Città del Vaticano, mentre numerosi sono i richiami ai principali documenti magisteriali sul tema.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,146FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Messico, attivista ambientale sequestrato da 33 giorni

È Miguel Vasquez, trent'anni in difesa della natura, per bloccare le centrali idroelettriche. Presunti rapitori hanno fatto sparire ogni traccia

Al via la campagna “Compostabile, una scelta naturale” sul corretto smaltimento di biopolimeri

Vanno nell’umido insieme agli scarti di cucina, per essere trasformati in compost. BioTable e Legambiente per un’economia circolare

Le regioni con maggiori fragilità sociali sono anche quelle con più criticità ambientali

È quanto emerge dal rapporto "Territori civili. Indicatori, mappe e buone pratiche verso l’ecologia integrale" di Caritas e Legambiente che racconta il territorio italiano

Armi, secondo la Legge di Bilancio nel 2021 verranno spesi 6 miliardi di euro

Campagna Sbilanciamoci e Rete Italiana Pace e Disarmo: "Per noi è chiaro. Più sanità e istruzione, meno armamenti"

Alluvione a Crotone, “per l’emergenza climatica il tempo è scaduto”

Appello di Legambiente Calabria dopo l'ennessimo disastro ambientale nella città calabrese. La presidente Anna Parretta: "Indispensabile che la Regione Calabria affronti l’emergenza climatica a partire dai nodi irrisolti del dissesto idrogeologico, dell’abusivismo edilizio e delle scelte urbanistico-edilizie totalmente errate”