venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Più valore alla prossimità pedonale

17/05/2020,Genova, la nuova pista ciclabile. Nella foto, operai di ASTER tracciano la segnaletica della ciclabile in Corso Italia, ciclisti di lato

di ELENA COMELLI

Città pedonalizzate, ciclabili, respirabili. La parola d’ordine è riconversione delle strutture produttive dismesse, riconquista degli spazi interstiziali all’utilizzo collettivo o al verde, sviluppo dei mezzi pubblici su rotaia. Su queste premesse cresce l’economia della prossimità e arretra lo sprawl urbano. «A Stoccolma come a Manhattan, i prezzi delle case salgono in relazione alla possibilità di raggiungere a piedi scuole, ristoranti, parchi e mezzi pubblici», fa notare Alexander Ståhle, l’architetto e urbanista svedese che per primo ha steso una mappa dei “sociotopi”, ovvero degli spazi pubblici, come i parchi o le piazze, che presentano un alto valore sociale nel loro utilizzo da parte dei cittadini. Basta aprire un annuncio immobiliare di qualsiasi grande città per capire cosa intende Ståhle: un buon punteggio sulla scala dell’accessibilità pedonale (walkability score) viene spesso certificato e presentato ai potenziali acquirenti come un elemento importante ai fini della valutazione dell’immobile. Il mercato ha già incorporato l’economia della prossimità. Il grado di accessibilità pedonale è un dato utilizzato sempre più spesso anche per misurare l’attrattività delle aree urbane. In base a un’analisi spaziale condotta dallo studio di Ståhle, su 7.000 vendite di appartamenti a Stoccolma per conto della municipalità, risulta evidente l’importanza fondamentale delle distanze pedonali o ciclabili dai trasporti pubblici per stabilire il valore di un’area, mentre la prossimità alle vie d’accesso automobilistiche non riveste alcuna rilevanza. Anzi, il traffico automobilistico è considerato uno dei principali demeriti, anche dal punto di vista sanitario. Nel caso della pandemia di Covid-19, ad esempio, si è visto che una crisi sanitaria ha più facile presa dove la qualità dell’aria lascia a desiderare. In base alle stime dell’Oms, oltre la metà della popolazione urbana mondiale è esposta a livelli di inquinamento atmosferico almeno 2,5 volte superiori agli standard di sicurezza, all’origine di circa sette milioni di morti premature ogni anno. Eppure in molte città le strutture urbane legate alle auto sono pesantemente sovvenzionate e l’enorme spazio occupato dai parcheggi ha una priorità più alta delle piste ciclabili o dello spazio pedonalizzato. Ma anche questo sta cambiando. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Dubbi e criticità sul deposito nazionale rifiuti radioattivi

Dal rischio idrogeologico all’analisi del rischio di incidente rilevante fino alla conservazione delle aree protette: sono le prime anomalie riscontrate da Legambiente. "Un'opera necessaria che si potrà realizzare solo con un processo trasparente e il dibattito pubblico" Questo deposito s'ha da fare di F. DessìLeggi il numero di Nuova Ecologia "Uscita di sicurezza"

SCEGLI L’OLIO GIUSTO

DALLE 11,00 Presentazione dell'ebook "Scegli l'olio giusto. Come eliminare l'olio di palma dal serbatoio, e non solo". Scarica su store.lanuovaecologia.it

101 Premi Nobel contro i combustibili fossili

Il Dalai Lama tra i firmatari di una lettera ai leader mondiali per chiedere un rapido passaggio alle energie rinnovabili. Per una transizione rapida e giusta

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto