sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

“Va’ Sentiero – L’Italia a piedi”: storie dal cammino più lungo del Belpaese

Il Sentiero Italia segue le dorsali montuose di tutto il Paese attraverso 20 regioni e oltre 360 borghi in 7.000 km. Un gruppo di giovani lo percorre e lo scopre. Il racconto in 8 puntate su LaF

Un gruppo di giovani e un sogno: lasciare tutto per incamminarsi a piedi per le montagne alla scoperta del Sentiero Italia, il sentiero più lungo d’Italia e del mondo. Comincia così un cammino di 7.000 chilometri lungo tutte le montagne italiane, tra scenari di inestimabile bellezza e incontri preziosi, raccontato per la prima volta in tv da “Va’ Sentiero – L’Italia a piedi”, una produzione originale laF, realizzata da Ascent Film, in onda da lunedì 19 luglio alle ore 21.10 su laF (Sky 135).

Ideato nel 1983, il Sentiero Italia segue le dorsali montuose di tutto il Paese attraverso 20 regioni e oltre 360 borghi, con un dislivello positivo di 350.000 mt. L’idea di riportare alla luce questo straordinario patrimonio nasce da tre amici che condividevano il sogno di raccontare le montagne italiane con una voce giovane e originale: Yuri, guida escursionistica, Sara, fotografa e studentessa di antropologia, e Giacomo, che lavorava in una start up; a loro si aggiungono poi il cuoco filosofo Francesco e il videomaker Andrea. In ciascuna delle 8 puntate da 25’ ciascuna i ragazzi riscoprono un territorio italiano fuori dai circuiti turistici più battuti apprezzandone gli scenari e i paesaggi più suggestivi e raccogliendo le storie delle persone incontrate sul loro percorso.

Saranno in onda a partire da lunedì 19 luglio alle ore 21.10 su laF (Sky 135 e disponibili on demand su Sky e SkyGo e in streaming su NOW. Il programma prosegue in autunno con altri 4 episodi.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop25, Legambiente: Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto