sabato 5 Dicembre 2020

Unlock The Change, imprese alleate per un futuro sostenibile

  #Unlock  TheChange

La campagna si chiama “Unlock The Change” e il suo obiettivo è chiedere alle imprese e alle istituzioni di accelerare verso una visione economica che risponda alle priorità del nostro tempo, rimarcate ancor di più dai lunghi mesi di lockdown imposti dalla pandemia Covid-19. Il fine deve essere quello di creare un sistema economico e di business sostenibile, che rigeneri la società e l’ambiente. 

A lanciare l’iniziativa è la community delle imprese B Corp in collaborazione con Nativa tra le aziende capofila del movimento in Italia. Si parte oggi, giovedì 16 luglio, con il summit “TIME to B”, una giornata di incontro virtuale con protagonisti 50 leader di aziende, membri della comunità scientifica e accademica, giornalisti e personalità di rilievo nel mondo della sostenibilità, che condivideranno la propria passione e competenza insieme alle migliaia di partecipanti collegati: tutti riuniti per capire come costruire, insieme, un futuro più equo, giusto e consapevole.coinvolgere i consumatori perché giochino un ruolo attivo nella transizione verso un business più sostenibile. Per questo motivo, Nativa e le B Corp partner del progetto hanno ideato una campagna di ampio respiro: comunicazione outdoor con affissioni nei luoghi di maggiore passaggio in tre città (Milano, Roma e Napoli) e una call to action al pubblico perché si impegni a chiedere un contributo ancora più forte e concreto da parte delle aziende per migliorare con le proprie azioni la vita delle persone, la società e l’ambiente. I consumatori verranno invitati a consultare il sito internet unlockthechange.it, informarsi sulle iniziative e l’impegno delle B Corp per il bene delle persone e del pianeta e a fare la propria parte per “sbloccare il cambiamento”. Sarà possibile compilare un form online per chiedere alle aziende maggiore trasparenza in termini di sostenibilità ambientale e sociale: in questo modo, chiunque potrà rivolgersi direttamente ai brand ai quali si sente particolarmente legato. Alla fine della campagna, i contributi degli utenti e delle B Corp verranno raccolti e inviati alle imprese, che potranno rispondere e informare i consumatori in merito alle loro azioni e ai loro obiettivi futuri.

“Il momento di incertezza che stiamo attraversando deve essere necessariamente un punto di partenza per un cambiamento radicale: solo insieme possiamo uscire da questa situazione migliori di prima, lavorando per il bene delle persone e del pianeta. È quello che fanno le B Corp, aziende che seguono una nuova idea di business: responsabile, sostenibile, trasparente” commenta Paolo Di Cesare, Co-fondatore di Nativa, country partner del movimento internazionale delle B Corp.

Cosa sono le B Corp

Le B Corp sono imprese che operano secondo i più alti standard globali verificati di performance sociale e ambientale e formano un movimento globale di oltre 3400 aziende. In Italia, sono oltre 100 le società che hanno raggiunto la certificazione B Corporation e scelto lo status giuridico di Società Benefit. L’Italia nel 2016 è stato il primo Stato sovrano al mondo (negli Stati Uniti si chiamano Benefit Corporation), a introdurre la Società Benefit nel proprio ordinamento, diventando un modello di innovazione sostenibile per il mondo. Questa nuova forma giuridica rappresenta il riconoscimento legale dell’azienda a duplice finalità (creazione di valore sia per gli azionisti che per gli stakeholder) e garantisce una solida base per allineare e proteggere la missione aziendale e nel contempo creare valore nel lungo termine.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

È Rosario Esposito La Rossa l’ambientalista dell’anno, vincitore del Premio Luisa Minazzi

"Crediamo nei sogni impossibili" ha affermato dopo la vittoria. RInviata alla primavera la quarta edizione del Festival della virtù civica, che porterà a Casale Monferrato gli otto finalisti

L’ecologismo è una forma di umanesimo. L’intervista a Telmo Pievani

Dal mensile di settembre - Cambiamenti climatici, perdita di biodiversità, crisi economica e pandemie. Tutto è legato ma riconosciamo il pericolo solo quando è imminente. E la politica, commenta l’autore di “Homo sapiens e altre catastrofi”, spesso non è all’altezza delle sfide globali

Cercatori di verità

"La scienza ci rende consapevoli delle trasformazioni in corso". L'editoriale del direttore Francesco Loiacono su La Nuova Ecologia di dicembre

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,206FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

È Rosario Esposito La Rossa l’ambientalista dell’anno, vincitore del Premio Luisa Minazzi

"Crediamo nei sogni impossibili" ha affermato dopo la vittoria. RInviata alla primavera la quarta edizione del Festival della virtù civica, che porterà a Casale Monferrato gli otto finalisti

L’ecologismo è una forma di umanesimo. L’intervista a Telmo Pievani

Dal mensile di settembre - Cambiamenti climatici, perdita di biodiversità, crisi economica e pandemie. Tutto è legato ma riconosciamo il pericolo solo quando è imminente. E la politica, commenta l’autore di “Homo sapiens e altre catastrofi”, spesso non è all’altezza delle sfide globali

Cercatori di verità

"La scienza ci rende consapevoli delle trasformazioni in corso". L'editoriale del direttore Francesco Loiacono su La Nuova Ecologia di dicembre

PREMIAZIONE AMBIENTALISTA DELL’ANNO 2020

Cerimonia conclusiva del Premio intitolato a Luisa Minazzi

Giornata Mondiale del suolo, CIC: la sua tutela sia al centro dell’agenda politica

È l'appello del Consorzio Italiano Compostatori che promuove la piattaforma S.O.S. Soil - SAVE ORGANICS IN SOIL, «conserva la sostanza organica del suolo»