sabato 23 Ottobre 2021

Acquista

Login

Registrati

Un Erasmus per le nuove guide alpine e montane

Mont Guide  +Erasmus

Di Maurizio Davolio *

Alle luce dei cambiamenti avvenuti negli ultimi venti anni nel modo di fare turismo – periodi di vacanza sempre più brevi che corrispondono a richieste ed aspettative elevate, grande sviluppo di attività turistiche destinate a specifici target, maggiori possibilità di spostamento e raggiungibilità di mete fino a poco tempo fa sconosciute ai più – che ruolo devono assumere le guide turistiche? Quali strumenti e competenze servono soddisfare il nuovo turista?

Oggi tutte le guide, turistiche, alpine, ambientali escursionistiche, devono affrontare un mercato in cui la concorrenza, da tutti i paesi dell’Unione Europea, è particolarmente vivace se non aggressiva; nascono figure nuove nell’ambito della sharing economy come i greeters; Internet, le app, le audioguide, la geolocalizzazione forniscono informazioni di alta precisione e qualità che tendono a ridurre l’apporto professionale umano.

Su queste basi è nato il progetto Erasmus Mont Guide +, promosso da alcune associazioni di guide di montagna romene e bulgare, che ha visto il coinvolgimento, tra gli altri, di AITR – Associazione Italiana Turismo Responsabile – e di Edufor, agenzia europea di e-learning. Il progetto prevede di definire e di condividere uno standard professionale per le figure di accompagnamento in montagna, in cui la sostenibilità giochi un ruolo chiave.  Sostenibilità intesa sia come rispetto dell’ambiente –  rispetto delle piante e degli animali, gestione corretta dei rifiuti che vanno riportati a valle e non lasciati lungo i sentieri o attorno alle cime, divieto di asportare le rocce…. – sia come conoscenza della cultura tangibile e intangibile che riguarda l’ambiente montano, in modo da poter offrire ai turisti, ai clienti, un servizio molto più ampio e ricco. Ciò corrisponde a tendenze in atto in tutto il mondo delle figure professionali turistiche, che non possono affrontare l’innovazione travolgente in essere nel turismo restando barricate nelle prestazioni professionali tradizionali.

Questo progetto consente attraverso attività di formazione specifiche di arricchire le proprie conoscenze, da trasmettere ai turisti, degli aspetti ambientali; la conoscenza delle produzioni tipiche agroalimentari, dell’artigianato autentico, delle tradizioni e degli stili di vita del territorio che si sta visitando; la capacità di far compiere ai turisti esperienze stimolanti e inconsuete, di narrare, di prevedere incontri con i protagonisti della vita locale, culturale, sportiva, sociale, religiosa; di parlare anche dei problemi che le comunità locali vivono e affrontano.

Mont Guide prevede anche che vengano coinvolte nell’attività di formazione categorie svantaggiate quali gli orfani o i figli di madri emigrate in cerca di migliori opportunità lavorative, i migranti, le minoranze etniche, i disoccupati. L’intento è quello di offrire opportunità lavorative in un ambito – quello turistico – in continua crescita, con un comun denominatore che consenta anche lo scambio professionale tra i Paesi del’Unione Europea.

Per maggiori informazioni http://www.mont-guide.eu/

 

*Presidente Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR)

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

QualEnergia SETTEMBRE/OTTOBRE 2021

FOCUS KEY ENERGY 2021 Fiera internazionale del clima, rinnovabili, efficienza e mobilità; Rimini 26-29 ottobre RINNOVABILI CONTRO IL CARO BOLLETTE In vista della Cop26 accelerare sul contenimento...

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Verso G20 di Roma e Cop26, Legambiente: “Urgente accelerare il processo della transizione ecologica”

Per l’associazione servono più comunità energetiche, parchi eolici, economia circolare, mobilità elettrica, cicli produttivi che non consumano più fonti fossili. Il 23 ottobre nella capitale flash mob per richiamare l’attenzione dei leader politici

Turismo sostenibile, investimenti da un milione di euro per la cooperativa Fairbnb

Grazie al supporto assicurato da Fondo Sviluppo, SEFEA Impact e Coopfond. Prenotando un alloggio su Fairbnb.coop chi viaggia ora avrà l'opportunità di contribuire alla campagna di crowdfunding “Alleva la speranza +”

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: "I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr"

Stadi e impianti sportivi in Italia, il 60% costruito prima del 1980

Dal mensile - In Italia ci sono circa centomila impianti sportivi, il 60% costruito prima del 1980. Riqualificarli, evitando nuovo cemento, è la tattica vincente. Per tutti

Giochi senza impatto

Dal mensile - I testimonial green prendono campo nello sport. E con “Ecoevents” anche le grandi manifestazioni diventeranno sostenibili
Ridimensiona font
Contrasto