martedì 30 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Un cigno che rigenera

Dal mensile di aprile – Ridurre, riutilizzare, riciclare. Sono le 3 R che stanno alla base del modello dell’economia circolare, un sistema economico pensato per potersi rigenerare da solo, garantendosi sostenibilità.  Ridurre lo spreco di risorse, riutilizzare i prodotti e i loro componenti, riciclare i rifiuti e le materie prime. Tre azioni che sono diventate un mantra per il circolo “Il Cigno” di Caltagirone (Ct), che da anni concentra i suoi sforzi proprio sulla promozione di questo modello, a fianco dei cittadini nel trasformare gli stili di vita in chiave sostenibile.

A dimostrarlo c’è l’esperienza dell’Ecostazione, un progetto partito nel 2017 per favorire in città il passaggio dalla raccolta differenziata nei cassonetti a quella porta a porta. Carta, plastica, metallo e vetro in cambio di prodotti alimentari a km 0. È questa la ricetta adottata dal circolo grazie a una convenzione con il Comune e la Società di regolamentazione dei rifiuti. «Il sistema era molto semplice – spiega la presidente del circolo di Legambiente, Anita Astuto – i rifiuti differenziati che i cittadini ci portavano venivano pesati e trasformati in punti caricati in una tessera. Maturati un totale di punti era possibile ritirare dei prodotti alimentari di prima necessità: farina, olio, pasta o vino, tutti scelti con cura favorendo le realtà del territorio». Un esperimento che ha consentito al circolo di attivare più di 1.200 tessere (per altrettanti nuclei familiari) in pochi mesi, dimostrando concretamente come i rifiuti possano trasformarsi in risorsa e introducendo nello stesso tempo il tema di uno stile alimentare sostenibile. «Poter parlare singolarmente con le persone che venivano era un’occasione di formazione – continua Astuto – Ci consentiva di spiegare l’importanza di fare la raccolta differenziata e di farla bene, perché se all’impianto non arriva una raccolta di qualità diventa uno sforzo inutile. Grazie al nostro progetto abbiamo inciso di 3 punti percentuali sulla raccolta comunale».

Spinti dal successo dell’iniziativa, e con l’obiettivo di seguire sempre più le 3 R, a luglio 2018 i volontari hanno “trasformato” l’Ecostazione in un Centro del riuso. La finalità è quella di ridurre la produzione di rifiuti, intercettando a monte beni ancora utilizzabili. Piccoli elettrodomestici dismessi ma ancora funzionanti, prodotti per la prima infanzia e giocattoli in buono stato. «Gli oggetti destinati a diventare rifiuti – racconta la presidente – vengono donati alle famiglie seguite dai servizi sociali: un’idea semplice che coniuga sostenibilità ambientale e sociale, le famiglie in stato di bisogno hanno così avuto accesso a oggetti che non avrebbero potuto comprare. Un piccolo esempio di sostenibilità ambientale, sociale ed economica».

Se per il futuro si pensa a estendere la filiera virtuosa alla preparazione e al riutilizzo dei beni, i volontari educano all’economia circolare anche le generazioni più giovani. Come con il progetto realizzato insieme ad Ecopneus (società senza scopo di lucro per il rintracciamento, la raccolta, il trattamento e il recupero dei pneumatici fuori uso, ndr), che ha portato l’Istituto comprensivo Arcoleo-Feltre di Caltagirone a vincere il primo premio del concorso annesso: la ripavimentazione della palestra con una stesa ad alte prestazioni in gomma riciclata. «La palestra della scuola era inagibile da tempo – conclude Anita Astuto – non vediamo l’ora di poterla inaugurare con una edizione straordinaria di “Nontiscordardimé” (la campagna di Legambiente dedicata alla qualità e vivibilità degli edifici scolastici, ndr), dimostrando concretamente quanto l’economia circolare possa far bene alle nostre comunità».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Articoli correlati

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

LA LOTTA È SPERANZA. PRESENTAZIONE DI NUOVA ECOLOGIA DI DICEMBRE

DALLE 15:00. Introduce e modera Francesco Loiacono, direttore di Nuova Ecologia, intervengono: Mauro Albrizio, ufficio europeo di Legambiente, Tiziana Guerrisi, fondatrice Next New Media, Grazia Forino, attivista e volontaria del progetto Youth4Climate, Antonio Nicoletti, responsabile aree protette e biodiversità di Legambiente, e i giornalisti di Nuova Ecologia Fabio Dessì, Rocco Bellantone, Giulia Assogna. Durante la presentazione Gianlorenzo Ingrami realizza delle vignette in diretta

“La lotta è speranza”, il numero di dicembre de La Nuova Ecologia

La sfida della crisi climatica post Glasgow, le 100 notizie verdi del 2021, l’intervista allo scrittore Paolo Cognetti, l’inchiesta sui Parchi a 30 anni dalla legge quadro che istituì le aree protette in Italia e molto altro. La presentazione oggi alle ore 15.00 sul sito e sui canali social

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto