Da un altro mondo

Ana Maria Machado
Illustrazioni di Desideria Guicciardini
Edizioni Giunti (Bestseller dal mondo), pp. 139, 10 euro, dai 10 anni

immagine di copertina del libro

Vincitrice dello “Hans Christian Andersen Arward 2000”, Ana Maria Machado è fra le più note scrittrici brasiliane, attenta a portare tematiche “inattuali” nella letteratura per l’infanzia e per questo capace di coinvolgere i lettori in un grande gioco di memoria.

Come il tema dello schiavismo, narrato in questo libro in una metafora di rilettura della storia brasiliana, ma anche come un fantasma che ancora si aggira nella cultura contemporanea, a volte nascosto, altre consapevolmente non risolto.  Infatti è proprio Rosario, il fantasma di una bambina schiava di fine Ottocento, che si rivela a un gruppo di ragazzi di un moderno agriturismo, raccontando loro la propria vita fino al tragico momento della sua morte, e chiedendo una promessa di riscatto: scrivere un libro con questa storia.

La leggerezza di Ana Maria Monchado nell’esplorare la capacità dei ragazzi di entrare in questo gioco si rileva di grande spessore e coinvolgimento, facendone una storia universale per lettori di ogni età.