L’Ue introduce tetti vincolanti alle emissioni dei camion

Entro il 2030 dovranno scendere del 30% rispetto a quelle del 2019. L’obiettivo intermedio è del 15% al 2025

foto di un camion

L’Unione europea introduce per la prima volta dei limiti alle emissioni di CO2 dei camion, che nel 2030 dovranno essere inferiori del 30% rispetto alle emissioni del 2019. È questa la novità principale dell’accordo raggiunto nella notte dalle istituzioni Ue sui tetti alle emissioni dei veicoli pesanti. Un obiettivo di riduzione intermedio è fissato al 15% nel 2025. Entrambi i target sono vincolanti e calcolati sulle emissioni medie della flotta di camion nuovi prodotti dai costruttori. Il target del 30% potrà essere sottoposto a revisione nel 2022. L’accordo include anche meccanismi per incentivare i costruttori a innovare sui veicoli a emissioni zero e a basse emissioni.