mercoledì 25 Novembre 2020

La Fabula e l’Arbiciolù, una serie di documentari per raccontare il Piemonte

La vita e le storie di ospiti provenienti da varie zone del Piemonte per promuovere il Monferrato, la cultura e il turismo sostenibile. L’appuntamento con i cortometraggi è ogni giovedì alle ore 20.45 sul canale YouTube CA’ MON 

La quarta edizione di IT.A.CÀ Monferrato, una delle dieci tappe di IT.A.CÀ – Migranti e Viaggiatori, il primo Festival di Turismo Responsabile in Italia, continua il suo viaggio sul web. Nei mesi scorsi di quest’anno contrassegnato dall’emergenza pandemica, gli organizzatori della tappa monferrina hanno portato avanti un’intensa attività videodocumentaristica, con l’intento di raccontare il territorio attraverso la Bio-diversità, tema conduttore dell’edizione 2020 che riguarda non solo l’ambito ecologico, ma in primis la società globale e il sistema socio-economico dominante.

«Nei mesi scorsi – spiega Max Biglia, coordinatore di IT.A.CÀ MONFERRATO – l’emergenza
sanitaria ci ha portato a confrontarci, sia a livello nazionale che locale, su come avremmo potuto realizzare il Festival. A seguito delle riflessioni scaturite, abbiamo deciso di investire la maggior parte delle nostre risorse in un progetto documentaristico che raccontasse il territorio attraverso le persone che lo vivono. Così, appena ne abbiamo avuta la possibilità, abbiamo cominciato le riprese, lavorando all’aperto in contesti che fossero in sicurezza pur mantenendo una forte carica suggestiva. Abbiamo realizzato una serie di interviste che hanno coinvolto ospiti provenienti dall’alessandrino, dall’astigiano, ma anche dal resto del Piemonte, con l’obiettivo di abbattere le barriere mentali, promuovendo il Monferrato e tutti quei valori che mettono al centro le persone e che, per questo, sono universali. Mentre giravamo, il lavoro si è progressivamente evoluto ed arricchito grazie all’apporto di idee dei tanti che ci hanno motivato e sostenuto. Il risultato sono più di venti cortometraggi che da ottobre vengono diffusi, a cadenza periodica (ogni giovedì alle ore 20.45 sul canale YouTube CA’ MON) e sui nostri canali social».

Il ciclo di cortometraggi La Fabula e l’Arbiciolù è un’idea di Max Biglia, un progetto, un gioco di pazienza curato da Confraternita degli Stolti e Il Picchio, associazioni culturali che hanno il desiderio di aprirsi per abbandonare ogni gravità, creando progetti, opportunità,
incontri, dibattiti e occasioni per riflettere, crescere e condividere. Il piano di lavoro ha la
preziosa collaborazione del videomaker Marco Balestra.

La Fabula e l’Arbiciolù, è una storia fatta di storie; è il racconto che si intreccia con una meravigliosa espressione dialettale che indica un individuo particolarmente ardito, vivace, intraprendente, con la voglia di “sconfinare”. Una serie di documentari dove poter scoprire luoghi e culture, confini immaginari, acrobati controvento e piacevoli diversità. Ogni puntata è quindi un viaggio attraverso il cuore del territorio, attraverso le parole di chi lo vive e sa raccontarne temi e qualità lungo il filo della Bio-diversità e delle sue molteplici sfaccettature. Sono inserite anche “réclame culturali”, in cui si dà spazio alla musica e al teatro, rendendo ancora più poetico e suggestivo il racconto corale.
«Tutto è semplice e molto misurato – spiega Biglia – ma con quel bisogno di saper ascoltare e attendere, tra chiaroscuri straordinari, talvolta imprevedibili, meravigliosi. Non accontentarsi e mettersi in cammino per raggiungere il punto più alto, che richiede una buona dose di coraggio, intelligenza, predisposizione ma anche una prudente immaginazione. Osservare le prospettive di un luogo, della natura, delle genti, significa persuadere la propria mente che metro dopo metro, il punto più alto si avvicina e si cominciano a delineare i dettagli che caratterizzano quelle stesse prospettive di inaspettata bellezza. Partire e restare, due dimensioni, due verbi inseparabili, l’uno presuppone l’altro e ogni viaggiatore lo sa, anche chi viaggia attraverso un buon libro, la propria fantasia, un’opera d’arte oppure percorrendo sconfinate colline, campi e scoscese stradine ghiaiose dalle emozioni inspiegabili, che solo saggiandole rispettosamente, si possono davvero comprendere.

«È la nostra IT.A.CÀ qui, in Monferrato ma non solo – conclude Biglia –, evento inserito all’interno della rassegna “IT.A.CÀ – migranti e viaggiatori”, festival che in Italia si occupa di turismo responsabile, innovazione turistica e cultura. Impegno, bene comune, empatia, diritti e doveri universali in un tempo complesso ma anche ricco di fermento e di occasioni per un cambiamento, non semplice, forse utopico, sicuramente necessario, che deve inevitabilmente partire e avere centro e motore in ogni singola persona. Una promessa, la passione, un vento che scompiglia e l’aria di casa che si ricombina a cui rivolgere lo sguardo con disobbedienza, creatività, ottimismo e avventatezza».
L’appuntamento con i cortometraggi di La Fabula e l’Arbiciolù è ogni giovedì alle ore 20.45 sul canale YouTube CA’ MON

Per ulteriori informazioni: www.festivalitaca.net

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani

Il settore cartario guida la transizione verso l’economia circolare

Da 0 a 1, l'Indicatore di Circolarità di Materia è pari a 0.79. È quanto emerge dal Rapporto Ambientale dell’Industria Cartaria Italiana, presentato da Assocarta e Legambiente

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,133FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Quando le immagini fanno riflettere

È in corso a Città del Messico la XVI edizione della “Biennale internazionale del manifesto”. Una categoria è dedicata alla biodiversità

Economia circolare, i 13 progetti vincitori del contest “Metti in circolo il cambiamento”

Tante proposte ideate da giovani “aspiranti imprenditori circolari” premiate in una festa online con i partner di progetto e le amministrazioni comunali coinvolte / "Metti in circolo il Cambiamento", bando per 60 giovani

Il settore cartario guida la transizione verso l’economia circolare

Da 0 a 1, l'Indicatore di Circolarità di Materia è pari a 0.79. È quanto emerge dal Rapporto Ambientale dell’Industria Cartaria Italiana, presentato da Assocarta e Legambiente

“L’assemblea degli animali”, una favola selvaggia per ritrovare la natura in tempi di pandemia

Pubblicato da Einaudi Stile libero e scritto da Filelfo, è “Il libro che i ragazzi leggeranno agli adulti e gli adulti leggeranno ai bambini”

Clima, negli ultimi dieci anni l’Italia colpita da quasi mille fenomeni estremi

Roma, Bari, Milano e Agrigento le città che hanno subito i danni maggiori. I dati del Rapporto 2020 dell’Osservatorio CittàClima di Legambiente "Il clima è già cambiato". SEGUI LA DIRETTA e SCARICA IL RAPPORTO 2020