giovedì 25 Febbraio 2021

Acquista

Login

Registrati

Trump apre all’estrazione di petrolio, gas e carbone nella National monument Land

Utah

L’amministrazione Trump giovedì ha finalizzato i piani per consentire l’estrazione e la perforazione di idrocarburi su quasi 400mila ettari di terra nello Utah meridionale che una volta erano stati protetti come parte di un importante “National monument”, letteralmente monumento nazionale. Negli Usa, il “national monument” è un’area protetta che è simile ad un parco nazionale ma può essere creata da qualsiasi terra di proprietà o controllata dal governo federale mediante proclamazione del Presidente degli Stati Uniti. Quello di Trump quindi è stato un terribile passo indietro rispetto alle precedenti amministrazioni, in particolare Clinton e Obama.

Il rilascio da parte del Dipartimento degli Interni di un progetto formale di uso del suolo per circa 348.828 ettari di terra consentirà alle compagnie petrolifere, del gas e del carbone di completare il processo legale per il noleggio di miniere e pozzi su terreni che un tempo erano stati parte dello Utah Grand Staircase-Escalante National Monument, istituito dal presidente Bill Clinton.

Nel dicembre 2017, il presidente Trump ha dimezzato la superficie dell’area protetta con l’obiettivo di aprire i terreni alla perforazione e lo sviluppo. Allo stesso tempo, ha rimosso circa 400mila ettari da un’altra area protetta nello Utah, Bears Ears, istituita nel 2016 dal presidente Obama. Insieme, le mosse sono state il più grande passo indietro nella protezione delle terre pubbliche nella storia degli Stati Uniti.

Articoli correlati

Nasce l’Osservatorio indipendente sul Piano nazionale di ripresa e resilienza

A lanciare l'iniziativa sono un gruppo di organizzazioni della società civile che chiedono al Governo Draghi pieno coinvolgimento nella definizione del Pnrr. Tra queste c'è anche Legambiente

Cambiamenti climatici, in Europa ogni anno danni per 12 miliardi di euro

La cifra potrebbe aumentare addirittura a 170 miliardi nel caso in cui le temperature dovessero aumentare ulteriormente. La Commissione Ue vara una strategia di adattamento con la creazione di un nuovo osservatorio sul clima e la salute

Ecoforum Basilicata 2021

Le sfide dell'economia circolare

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Volontariato in tempi di pandemia, le nuove proposte di Legambiente

Imprese e Terzo Settore insieme per la sostenibilità ambientale. Il 23 febbraio il 7° workshop: tutela dell'ambiente, valori sociali e solidarietà. Nasce la “carta d'identità del volontariato aziendale”

Emissioni, per raggiungere target Ue bisogna decarbonizzare caldaie e riscaldamenti

La campagna #Coolproducts con Legambiente e Kyoto Club: servono nuove etichette energetiche e target più ambiziosi già a partire dal 2023

Gli scienziati all’UE: “No alle gabbie negli allevamenti”

Più di 140 scienziati, tra cui la primatologa Jane Goodall, hanno firmato la lettera conto le gabbie indirizzata alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen

Cobalto in Congo, mai più schiavi delle risorse

Buona parte del cobalto che alimenta i nostri pc portatili si trova in Repubblica Democratica del Congo, dove ieri sono stati uccisi il nostro ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. Eppure il Paese rimane uno dei più poveri del pianeta

“Il mare è fonte di vita”. L’intervista a Nicola Sammarco, ideatore di Nicopò

La prima serie animata in cui l’entertainment incrocia i temi ambientali. Sullo sfondo Taranto, i fantasmi dell'Ilva e il sogno di cambiare la città
Ridimensiona font
Contrasto