Toscana, nuovi itinerari per il turismo esperenziale nell’entroterra

Il progetto Vivimed ha presentato il catalogo dei servizi turistici innovativi. Amiata, Garfagnana e Lunigiana i territori coinvolti

foto di escursione

Presentato ufficialmente oggi a Cagliari, durante l’evento finale del progetto ViviMed “Reti d’impresa ed ecoturismo esperienziale. Un’offerta turistica integrata e sostenibile nelle aree interne”, il catalogo dei sevizi turistici innovativi e dei 28 itinerari selezionati dagli esperti del partenariato tra quelli attivati nei territori pilota ben 10 coinvolgono l’entroterra toscano.

Numeri importanti per questo progetto Interreg Italia-Francia Marittimo che in quest’ultimi 30 mesi ha coinvolto a livello transfrontaliero: 360 imprese, 77 associazioni, 92 Comuni e enti territoriali, in 51 living lab, 5 workshop transfrontalieri, 62 Team coaching & Individual Business coaching, per la creazione di 28 itinerari e servizi esperienziali per scoprire come vivere al meglio la Barbagia, l’Ogliastra, il Montiferru (Sardegna), il Beigua (Liguria), l’Amiata, la Garfagnana, la Lunigiana (Toscana), l’Alto Var Verdon (PACA), la Balagne e la Corsica orientale (Corsica).

Oltre che disponibili nel catalogo transfrontaliero scaricabile dal sito di progetto www.interreg-maritime.eu/web/vivimed, gli itinerari toscani saranno disponibili on.line sul portale turistico regionale per portarci alla scoperta della Garfagnana con le sue Grotte, o tra le sue fortezze e parchi avventura attraverso itinerari di mobilità sostenibile che uniscono treno e trekking. In Lunigiana la Francigena diventa “4Kids,” si inaugurano i “laboratori Mani e Menti” e si sperimentano proposte wellness dove il benessere va a braccetto con la natura. Sull’Amiata è protagonista l’autenticità: si riscoprono itinerari di “spiritualità tra Merigar e il Monte Labbro”, si pedala “sulle orme dei minatori”, il tutto degustando i tanti prodotti locali. Interessante inoltre il calendario integrato degli eventi per essere sempre informati sulle tante feste tradizionali che animano l’entroterra toscano.

ViviMed è un progetto cofinanziato dal programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014 -2020 nell’ambito del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, che coinvolge la Regione Sardegna, in qualità di capofila, e le regioni Toscana, Liguria, Corsica e Provenza Costa Azzurra con rispettivamente 8 Partner: ASPAL –Agenzia sarda per le politiche attive del Lavoro, Sardegna ricerche, Agenzia del Turismo della Corsica, Regione Toscana, l’Università di Firenze, Circolo Festambiente, Lucense e FNE PACA.  

Zoom Lebron XV 15