domenica 18 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Torna “Agritettura” su economia circolare e Recovery plan

“Se le eccedenze diventano eccellenze” è il tema della prima tappa della nuova edizione. Appuntamento l’8 aprile

“Se le eccedenze diventano eccellenze”: è questo il tema che sarà al centro della prima tappa della nuova edizione di “Agritettura: nutrire il cantiere”. Protagonista l’economia circolare, all’epoca del Recovery Plan, e il rapporto tra agricoltura, ambiente e architettura. L’iniziativa è promossa dalla Commissione Das (Dibattito Architettura Sostenibile) dell’Ordine degli Architetti di Firenze e dalla Fondazione Architetti Firenze, in programma l’8 aprile 2021 in modalità online, con inizio alle ore 15. “L’agritettura è il frutto dell’alleanza tra agricoltura e architettura”, spiegano gli organizzatori ricordando poi che l’idea è nata in occasione dell’Expo di Milano 2015: l’intento è quello di mantenere vivo il dibattito e continuare a dare voce al fermento in atto, alle relazioni, alle soluzioni possibili, ad un nuovo modo di ripensare e fare un’architettura consapevole mettendo in rete i vari protagonisti.

“L’agritettura è il frutto dell’alleanza tra agricoltura e architettura”

La prima tappa sarà moderata dalla giornalista Teresa Panzarella e rappresenterà un ulteriore approfondimento sull’utilizzo in architettura e design degli scarti provenienti dall’agroalimentare, attraverso le filiere di trasformazione. Tra gli esempi che saranno portati dai diversi ospiti quello di “Milk Brick”, una startup con sede in Sardegna: si tratta di un’azienda, esempio di economia circolare che recupera e valorizza gli scarti dell’industria casearia per la produzione di centinaia di prodotti innovativi per l’industria edilizia a impatto idrico zero. Tra i partecipanti anche l’azienda Mogu che offre oggi sul mercato i primi prodotti commerciali a base di micelio adatti per applicazioni di interior design e anche Matrec, la prima Ecomaterials library internazionale sui materiali ambientalmente sostenibili.

Il secondo seminario online è in programma il 6 maggio alle ore 14.30: in questo caso il sottotitolo sarà “Storie di (stra)ordinaria archittettura”.
Per partecipare è necessario iscriversi sul sito architettifirenze.it.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

L’orsa JJ4 resterà libera

Il Tar di Trento ha pubblicato la sentenza con cui cancella l’ordinanza della Provincia di Trento che disponeva la cattura

ADRIATICO A RISCHIO

Il webinar Come fare a recuperarlo? Verso un riserva marina nel Canale d'Otranto. A cura di Medreact e Legambiente

Transizione ecologica: è l’ora del dibattito pubblico

Occorre scommettere su trasparenza delle informazioni e qualità dei progetti. A dirlo è un Manifesto promosso da 14 associazioni tra cui Legambiente, Greenpeace, Action Aid e Cittadinanza Attiva

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Catanzaro, continua la battaglia contro la discarica di Scala Coeli

Legambiente ha presentato di nuovo il ricorso al Tar per verificare se gli ultimi interventi non rappresentino un'anticipazione dell'ampliamento. Ciafani: "Serve un cambio di rotta"

Il 29 maggio in Trentino il primo concerto climate positive

L'iniziativa si chiama TreeTicket e sarà il primo evento musicale per assistere al quale si pagherà in alberi. A Malga Costa in Val di Sella, nella cornice della foresta artistica di Arte Sella, si esibiranno il violoncellista Mario Brunello e Stefano Mancuso

Agricoltura e clima, per il frumento perdite di produttività del 20% entro il 2040

È uno dei dati che emerge dal nuovo rapporto “12 passi per la terra (e il clima)” dell’associazione Terra! Ecco le proposte per offrire una via d’uscita dalla spirale di crisi in cui il settore agricolo rischia di restare invischiato

South beach, Legambiente dice stop al consumo di suolo sulla costiera molisana

L'associazione ambientalista contraria al progetto sostenuto dalla Regione che punta a urbanizzare ed edificare un’area di circa 160 ettari a ridosso del mare

In Italia 17,5 milioni di abitazioni riscaldate con gas metano

Dal settore residenziale proviene il 53% delle emissioni di PM10, mentre dagli edifici il 18% di quelle climalteranti. I dati del nuovo studio sulla decarbonizzazione dei sistemi di riscaldamento realizzato presentato da Legambiente e Kyoto Club
Ridimensiona font
Contrasto