sabato 8 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

A Torino arrivano i taxi condivisi

 
E’ sbarcata a Torino Wetaxi l’applicazione nata per trasformare il servizio di trasporto urbano garantito dai taxi. L’app consente di prenotare gratuitamente un taxi tramite smartphone e di condividere la corsa con altri clienti, assicurando il calcolo della tariffa in anticipo e permettendo di controllare gli spostamenti del taxi in tempo reale. Il pagamento può avvenire tramite app oppure a bordo. 
La startup è nata all’interno di I3P Incubatore del Politecnico di Torino; il team è costituito da giovani ricercatori e professori dell’ateneo torinese. In più da oggi tutti gli utenti Wetaxi potranno prenotare un viaggio da e per l’aeroporto Sandro Pertini di Torino-Caselle (una delle tratte più frequentate) con uno sconto garantito pari al 50% nelle fasce orarie comprese tra le 6 e le 10 e tra le 16 e le 20.

Per condividere un taxi da e verso l’aeroporto, basterà aprire l’app Wetaxi, selezionare “condividi il taxi”, inserire l’indirizzo di partenza o destinazione e scegliere la fascia oraria di interesse. Sarà l’applicazione stessa a trovare gli altri passeggeri con cui dividere la corsa e comunicherà all’utente, almeno mezz’ora prima, l’esatto orario di partenza. Il prezzo verrà comunicato in anticipo e con uno sconto fisso del 50%, sia che si riesca a viaggiare in compagnia sia che si viaggi da soli.

Wetaxi consente di prenotare gratuitamente il taxi con pochi click sullo smartphone specificando giorno e ora, di avere il calcolo della tariffa in anticipo inserendo punto di partenza e di destinazione, di controllare gli spostamenti del taxi in tempo reale e di pagare tramite app oppure direttamente a bordo. In più, l’applicazione permette di condividere la corsa e risparmiare ulteriormente, non soltanto in termini economici ma anche ambientali, abbattendo le emissioni nocive di CO2 in atmosfera grazie ad un buon esempio di sharing economy.

Matteo Nardihttps://www.instagram.com/mat_nardi/
Giornalista. appassionato di ambiente e tecnologia. Instagram: https://www.instagram.com/mat_nardi/

Articoli correlati

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

Giornata mondiale degli uccelli migratori, tanti esemplari a rischio

Ricorre l'8 maggio ed è stata creata per sensibilizzare alla tutela della biodiversità e degli habitat in cui l'avifauna vive. Un fine settimana pieno di iniziative

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Sex and the cancer, contro ogni tabù

C’è un aspetto nella diagnosi di cancro di cui ancora troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Appuntamento all’11 maggio con un convegno sul tema

L’87% dei cittadini di Roma e Milano chiede più spazi verdi

È quanto emerge dai dati italiani del sondaggio europeo YouGov, commissionata dal movimento europeo Clean Cities di cui fanno parte Legambiente e Kyoto Club. Firma la petizione per una mobilità a zero emissioni

Dal 2 all’8 maggio la Settimana internazionale sulla consapevolezza del compost

Obiettivo dell'iniziativa, che si conclude l'8 maggio, è creare consapevolezza sui vantaggi dell'uso del compost e del recupero valorizzato di sostanze organiche per la società civile, il suolo e l'ambiente. Anche quest'anno tra i promotori c'è il Consorzio italiano compostatori
Ridimensiona font
Contrasto