martedì 30 Novembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Tifosi di inclusione

Dal mensile di maggio – Un prato inaccessibile e abbandonato e un gruppo di giovani attivisti bisognosi di uno spazio verde dove ritrovarsi e costruire relazioni, tutelando l’ambiente. È così che nasce il circolo “Alex Langer” di Rovigo, fondato da quel gruppo di ragazzi che nel 2017, muniti di rastrelli e tagliaerba, si ritrova per prendersi cura dell’omonimo polmone verde, uniti dalla volontà di restituire l’area alla comunità e promuovere l’idea di una città sostenibile e accogliente.

Da subito i soci del circolo di Legambiente sposano i temi dell’ambientalismo e della convivenza interetnica, ispirandosi a Langer, per “fare pace tra gli uomini e con la natura”. Ed è proprio per questa visione che, a pochi mesi dalla nascita, i volontari inventano il progetto “Ambientamoci! Qui nessuno è in trasferta”. «Da tempo collaboravamo con la cooperativa Porte Alegre, che gestisce centri di accoglienza nella zona. Avevano messo su una squadra di calcio, la Fc Porto Alegre, fatta di giocatori richiedenti asilo e italiani, che partecipava ai campionati amatoriali Uisp – racconta Giulia Bacchiega, presidente del circolo – Durante le partite ci ritrovavamo spesso ad assistere a cori razzisti o episodi spiacevoli. Così abbiamo deciso di adottare il terzo tempo tipico del rugby: un momento in cui le squadre si fermano per fare festa insieme con i tifosi, un’occasione di confronto e conoscenza reciproca». Un esperimento che ha funzionato perché, oltre al momento conviviale in cui si offriva un piccolo pasto ai partecipanti, il terzo tempo era soprattutto il pretesto per discutere di ciò che i ragazzi avevano in comune, andando anche oltre la passione per lo sport. Il focus principale infatti erano i temi ambientali. «Proiettavamo delle foto per creare dei parallelismi fra le catastrofi naturali in Paesi stranieri e le alluvioni nel nostro territorio – continua Giulia Bacchiega – Lo scopo era riflettere insieme sulle cose che abbiamo in comune, soprattutto gli effetti dei cambiamenti climatici».

Per l’impegno e l’attenta sensibilità nei confronti di queste tematiche, il circolo, insieme a quello di Scicli e Paestum, prende parte al progetto di Legambiente “Involve”, cofinanziato dalla Commissione europea, direzione generale Migrazione e affari interni, attraverso il programma “Amif”. Il progetto, partito nel gennaio 2019, si propone di migliorare l’inclusione dei cittadini dei Paesi terzi attraverso percorsi di volontariato che recuperano e valorizzano il patrimonio ambientale e culturale.

«L’aspetto interessante del progetto è che prevede attività di volontariato nei territori ma anche un’interazione con le amministrazioni e gli enti locali, perché l’obiettivo è sviluppare un modello d’inclusione che sia replicabile nelle piccole, medie e grandi città – dice ancora Giulia – Per questo motivo abbiamo scelto di coinvolgere ragazzi di seconda generazione, perché la scuola dovrebbe essere un luogo di inclusione e confronto dove creare questo senso di appartenenza alla comunità». L’apertura di una biblioteca come spazio di socialità, la restituzione alla comunità di un’area verde nei pressi di una scuola e la creazione di un opuscolo informativo sui cambiamenti climatici in più lingue, queste saranno le attività che i volontari svilupperanno insieme ai ragazzi. Come spiega Giulia sarebbero dovute partire a marzo, ma a causa dell’epidemia sono state rimandate a settembre. Per ora non resta che aspettare, ma sicuramente sarà una bel modo per ripartire alla grande.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

REGISTRATI SUL SITO

Articoli correlati

LA LOTTA È SPERANZA. PRESENTAZIONE DI NUOVA ECOLOGIA DI DICEMBRE

DALLE 15:00. Introduce e modera Francesco Loiacono, direttore di Nuova Ecologia, intervengono: Mauro Albrizio, ufficio europeo di Legambiente, Tiziana Guerrisi, fondatrice Next New Media, Grazia Forino, attivista e volontaria del progetto Youth4Climate, Antonio Nicoletti, responsabile aree protette e biodiversità di Legambiente, e i giornalisti di Nuova Ecologia Fabio Dessì, Rocco Bellantone, Giulia Assogna. Durante la presentazione Gianlorenzo Ingrami realizza delle vignette in diretta

“La lotta è speranza”, il numero di dicembre de La Nuova Ecologia

La sfida della crisi climatica post Glasgow, le 100 notizie verdi del 2021, l’intervista allo scrittore Paolo Cognetti, l’inchiesta sui Parchi a 30 anni dalla legge quadro che istituì le aree protette in Italia e molto altro. La presentazione oggi alle ore 15.00 sul sito e sui canali social

Inquinamento fiumi in Campania, sequestrati beni per 78 milioni alla società Gesesa

Le indagini hanno rilevato la presenza diffusa di scarichi diretti dalle fogne dei Comuni di Benevento e della provincia nel Calore e nel Sabato

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali

Mediateca delle Terre, un archivio per la cultura contadina

Crocevia inaugura a Roma l’Archivio e Mediateca delle Terre: oltre mezzo secolo di storia contadina in duemila filmati, fotografie, diapositive, libri e riviste da tutto il mondo

Agroecologia, la pastora Assunta Valente premiata ambasciatrice del territorio da Legambiente

Il riconoscimento in occasione del III Forum nazionale dell'Agroecologia Circolare di Legambiente. L'imprenditrice, che svolge la sua attività sulla montagna del frusinate al confine con il Parco d’Abruzzo Lazio e Molise, da tempo è vittima di atti intimidatori. L'appello della documentarista Anna Kauber: "Non lasciamola sola"
Ridimensiona font
Contrasto