Svezia, la 15enne Greta davanti al Parlamento per difendere l’ambiente

Rifiuta di andare a scuola fino alle elezioni generali in Svezia il 9 settembre per attirare l’attenzione sulla crisi climatica. Il suo Paese quest’anno ha sperimentato temperature da record, con l’estate più calda da 262 anni

Greta davanti al Parlamento svedese

Si chiama Greta Thunberg, è svedese, ha 15 anni e le idee chiarissime. Dal 20 agosto è seduta a terra, davanti al Parlamento di Stoccolma per protestare contro i cambiamenti climatici. Niente scuola per lei, che non vede il futuro se i “grandi” della Terra non riusciranno a fare qualcosa per contrastare il riscaldamento globale.

La Svezia  quest’anno ha sperimentato temperature da record, con l’estate più calda da 262 anni e Greta rifiuta di andare a scuola fino alle elezioni generali in Svezia il 9 settembre per attirare l’attenzione sulla crisi climatica. La sua storia sta facendo il giro del mondo anche perché la Svezia è stata sempre all’avanguardia sui temi ambientali.

Basti pensare che quest’anno il Paese ha promulgato la legge climatica più ambiziosa al mondo, con l’obiettivo di eliminare totalmente le emissioni di carbonio entro il 2045.

La sua protesta è raccontata sul suo profilo Twitter e sul gruppo Facebook “Io sto con Greta”, creato per seguire la sua storia.