martedì 26 Gennaio 2021

Sussidi europei in pasto agli allevamenti

L'immagine di un allevamento intensivo di mucche

Oltre il 70% della superficie agricola dell’Unione europea viene utilizzato per produrre mangimi e foraggio per animali. Centoventicinque milioni di ettari di terra che, anziché essere coltivati per produrre cibo per le persone, vengono sfruttati per alimentare gli allevamenti intensivi.

A denunciarlo è il report diffuso da Greenpeace a metà febbraio intitolato “Soldi pubblici in pasto agli allevamenti intensivi”. Secondo l’organizzazione, dei sussidi destinati dalla Pac alle aziende di settore dei Paesi Ue, ogni anno tra i 28,5 e i 32,6 miliardi di euro arrivano a imprese che conducono allevamenti intensivi. Una cifra enorme che corrisponde al 18-20% del bilancio totale dell’Unione. Attualmente, secondo i dati Eurostat, circa il 72% degli animali allevati in Europa proviene da aziende intensive di grandi dimensioni.

Se questo sistema non verrà interrotto, la percentuale continuerà ad aumentare. Con danno anche per il clima, visto che gli allevamenti producono, secondo la Fao, il 14,5% delle emissioni climalteranti.

Articolo tratto dal mensile La Nuova Ecologia marzo 2019

Copertina Nuova Ecologia marzo 2019

Rocco Bellantone
Classe 1983, nato a Reggio Calabria, cresciuto a Scilla sullo Stretto di Messina, residente a Roma. Giornalista professionista, mi occupo da anni di questioni africane e tematiche ambientali

Articoli correlati

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Tutte le verità sul biometano

Siamo il quarto Paese al mondo per numero di impianti di produzione di biogas e biometano dalla frazione organica dei rifiuti e dagli scarti agroalimentari. Ma l’opinione pubblica è diffidente, anche perché informata poco e male

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Life Delfi, cresce la rete di soccorso dei mammiferi marini in difficoltà

Nel primo anno di attività il progetto europeo ha permesso di formare e attivare i futuri rescue team che interverranno in mare o sulle coste per salvare cetacei spiaggiati o rimasti impigliati nelle reti da pesca

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente

Rifiuti processo Resit: Cassazione conferma 18 anni a Cipriano Chianese, inventore ecomafie

Legambiente: “Soddisfazione per la conferma delle condanne. Continueremo nostro lavoro di denuncia e impegno per la rinascita della Terra dei fuochi”