Sulle spiagge italiane 2.000 tonnellate di microplastiche

La stima è dei ricercatori del dipartimento di chimica dell’Università di Pisa. Derivano da imballaggi e oggetti monouso portati in prevalenza dal mare

Microplastiche nel piatto

Sulle spiagge italiane ci potrebbero essere sino a duemila tonnellate di microplastiche. La stima è dei ricercatori del dipartimento di chimica dell’Università di Pisa che hanno analizzato campioni di sabbia, inferiori ai 2 millimetri, raccolti nei pressi delle foci dell’Arno e del Serchio trovando una grande quantità di polimeri, fino a 5-10 grammi per metro quadrato, derivanti per lo più da imballaggi e oggetti monouso portati in prevalenza dal mare. La stima è compresa fra mille e duemila tonnellate di microplastiche.