venerdì 23 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Energia solare, gli Usa vogliono ridurre il costo di produzione del 60% entro dieci anni

Per centrare l’obiettivo il Dipartimento dell’Energia è pronto a investire 128 milioni di dollari in nuove tecnologie come le celle solari a perovskite, considerate una promettente alternativa economica a quelle al silicio

Ridurre il costo di produzione di energia solare del 60% nel prossimo decennio con l’obiettivo di completare la decarbonizzazione del settore energetico degli Stati Uniti entro il 2035. Obiettivi ambiziosi su cui il Dipartimento dell’Energia Usa intende puntare riducendo di cinque anni i tempi necessari per abbassare di oltre la metà il costo dell’energia solare su scala industriale. Un passaggio che viene considerato fondamentale dall’Amministrazione Biden per fare in modo che la rete elettrica del Paese funzioni interamente sfruttando energia pulita entro 15 anni.

Per raggiungere questo traguardo gli impianti solari dovranno essere installati fino a cinque volte più velocemente di quanto non si faccia attualmente. E per riuscirci il Dipartimento dell’Energia è pronto a investire 128 milioni di dollari in nuove tecnologie, tra cui le celle solari a perovskite, considerate una promettente alternativa economica alle celle al silicio che attualmente dominano il mercato. I fondi serviranno anche da un lato per sostenere la ricerca sul tellururo di cadmio e sulle tecnologie solari a concentrazione, dall’altro per estendere la durata degli impianti solari fotovoltaici migliorando componenti come gli inverter, i cavi e i rack.

Nell’ultimo decennio il costo della generazione di energia solare è sceso di oltre l’80%. Oggi il solare copre la quota maggiore della capacità di generazione annuale di energia negli Stati Uniti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto