martedì 26 Gennaio 2021

Stati Uniti e Unione Europea rilanciano il Ttip

immagine di una protesta contro il Ttip

A sorpresa, Stati Uniti e Unione Europea rilanciano i negoziati per il Ttip, il controverso accordo di libero scambio già osteggiato da movimenti ambientalisti e dalla società civile italiana e internazionale. Con il pretesto di comporre con Trump la battaglia dei dazi, il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha incontrato l’inquilino della Casa Bianca e rilanciato una liberalizzazione commerciale di settori molto delicati, come i servizi, i farmaci, la chimica, i prodotti medici, i combustibili fossili e la soia.

Europa e Stati Uniti sono decisi a riavviare le trattative utilizzando una scorciatoia, mettendo cioè in piedi un gruppo di lavoro esecutivo “dei nostri più stretti consulenti per portare avanti questa agenda congiunta”, come recita il comunicato congiunto uscito ieri. E ancora: “Oggi abbiamo concordato, in primo luogo, di lavorare insieme verso tariffe zero, zero barriere non tariffarie e zero sussidi per beni industriali non auto. Lavoreremo anche per ridurre gli ostacoli e aumentare il commercio di servizi, prodotti chimici, prodotti farmaceutici, prodotti medici e soia. In secondo luogo, abbiamo concordato oggi di rafforzare la nostra cooperazione strategica in materia di energia. L’Unione Europea vuole importare più gas naturale liquefatto (Gnl) dagli Stati Uniti per diversificare il proprio approvvigionamento energetico”.

La campagna “Stop Ttip Italia”, che dal 2014 si oppone al negoziato Usa-Ue evidenziando i rischi di riduzione delle tutele, dei diritti e degli standard, denuncia “le intenzioni anti democratiche e il formato irrituale che le parti intendono utilizzare per mettere sul piatto del negoziato materie sensibili senza consultare Parlamenti e società civile”.

Francesco Panié
Giornalista ambientale. per La Nuova Ecologia cura inchieste e approfondimenti su globalizzazione. inquinamento. clima. agricoltura e beni comuni. twitter @francesco.panie

Articoli correlati

Il biometano al centro della campagna Unfakenews contro le bufale ambientali

Prosegue l'impegno di Legambiente e Nuova Ecologia per fare chiarezza su temi ostacolati dall'opinione pubblica. Questo mese il biocombustibile a km0

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Il biometano al centro della campagna Unfakenews contro le bufale ambientali

Prosegue l'impegno di Legambiente e Nuova Ecologia per fare chiarezza su temi ostacolati dall'opinione pubblica. Questo mese il biocombustibile a km0

Biometano, ecco le risposte che cerchi

È al centro della campagna Unfakenews di Legambiente e Nuova Ecologia contro le bufale ambientali. Non c'è spazio per i dubbi

Emilia-Romagna a biogas, una regione circolare

Transizione verso le rinnovabili, ottimizzazione della differenziata e riduzione degli spandimenti fuori legge. Sono i vantaggi degli impianti a biometano

Life Delfi, cresce la rete di soccorso dei mammiferi marini in difficoltà

Nel primo anno di attività il progetto europeo ha permesso di formare e attivare i futuri rescue team che interverranno in mare o sulle coste per salvare cetacei spiaggiati o rimasti impigliati nelle reti da pesca

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente