lunedì 20 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Portacontainer in fiamme in Sri Lanka, mare e spiagge invase dalle microplastiche

Sempre più allarmanti le conseguenze dell’incendio della nave X-Press Pearl, che trasportava sostanze chimiche combustibili e acidi dall’India al porto di Colombo. Lo sversamento di detriti rischia di causare danni ecologici inestimabili per la flora e la fauna marina che popolano le acque attorno all’isola dell’Oceano Indiano

In Sri Lanka sono sempre più allarmanti le conseguenze dell’incendio della nave portacontainer X-Press Pearl, in fiamme da dieci giorni al largo dell’isola asiatica. L’imbarcazione, registrata a Singapore, lunga quasi 190 metri, trasportava sostanze chimiche combustibili, gasolio, acidi (25 tonnellate di acido nitrico), materie prime per la cosmesi, plastica e altri prodotti stivati in quasi 1.500 container. Era partita dall’India e sarebbe dovuta attraccare al porto di Colombo. Ma a 14 chilometri dalla destinazione è andata improvvisamente in fiamme. Ciò ha provocato uno sversamento di detriti in mare e nella vicina spiaggia di Negombo, popolare destinazione turistica.

L’invasione di microplastiche – miliardi di piccole palline di polietilene – rischia di causare danni ecologici inestimabili per la flora e la fauna marina che popolano le acque attorno all’isola dell’Oceano Indiano, oltre che per le spiagge vicine al luogo dell’incidente. Si tratta “probabilmente il peggior inquinamento delle spiagge della storia del Paese” ha dichiarato la Marine Protection Authority, che teme anche che si verifichino piogge acide a causa dei fumi tossici provocati dall’esplosione. Otto container che erano a bordo della X-Press Pearl sono finiti in mare.

Si teme lo scenario peggiore, ovvero che l’imbarcazione si spezzi riversando in mare più di 300 tonnellate di combustibili e carburanti. Si prevedono danni ingentissimi non solo per l’ambiente ma anche per l’economia del posto, basata principalmente oltre che sul turismo anche sulla pesca

Si spera che non si concretizzi lo scenario peggiore, ovvero che l’imbarcazione si spezzi riversando in mare più di 300 tonnellate di combustibili e carburanti. Si prevedono danni ingentissimi non solo per l’ambiente ma anche per l’economia del posto, basata principalmente oltre che sul turismo anche sulla pesca, attività vietata al momento su ben 80 chilometri di costa.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Parchi eolici italiani, online la prima guida turistica dedicata

Da Rivoli Veronese a Gibellina, undici gli impianti da scoprire con Legambiente attraverso una serie di itinerari tra percorsi ciclabili, borghi, arte e buona cucina diventati laboratori della transizione energetica / Vai alla guida online

Nasce la Rete dei distretti dell’economia civile

Al 5° Festival dell’Economia Civile di Campi Bisenzio annunciata la costituzione di un network di enti e amministrazioni locali in risposta ai bisogni e alle potenzialità dei territori e delle loro comunità

Sicilia Carbon Free: la presentazione del Rapporto Isole Sostenibili

Energia, acqua, economia circolare, mobilità: le sfide per le isole minori italiane tra cambiamenti climatici e pressione turistica. Appuntamento oggi, sabato 18 settembre, alle 9.30 allo Stabilimento Florio di Favignana, oppure in diretta su questa pagina e su La Nuova Ecologia con la seconda tappa di Sicilia Carbon Free

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Parchi eolici italiani, online la prima guida turistica dedicata

Da Rivoli Veronese a Gibellina, undici gli impianti da scoprire con Legambiente attraverso una serie di itinerari tra percorsi ciclabili, borghi, arte e buona cucina diventati laboratori della transizione energetica / Vai alla guida online

Commercio illegale di idrofluorocarburi, disponibile il rapporto ufficiale dell’Environmental Investigation Agency

I gas refrigeranti inquinano come emissioni di gas serra di più di 6,5 milioni di automobili in un anno. E la Romania rimane in silenzio

Attivismo giovanile, arriva lo Youth climate meeting Lazio

Appuntamento a sabato 18 settembre 2021, alle ore 16.00 presso il Parco della Garbatella a Roma

Punta Campanella, nate 82 tartarughe marine sulla spiaggia di Maiori

Con questa schiusa, la conta dei nidi di Caretta caretta in Campania sale a quota 52. Un anno da record storico

I Comuni al centro della pianificazione urbana nella sfida all’emergenza climatica

Se ne parla il 17 settembre a Campi Bisenzio a un convegno organizzato da Legambiente nell'ambito del Festival dell'Economia Civile
Ridimensiona font
Contrasto