sabato 8 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

In Spagna lo smog si combatte con giardini pensili sugli autobus

Un'immagine di un autobus spagnolo con giardino pensile sul tetto

Il 92% delle persone nel mondo respira aria troppo inquinata (dati Oms), responsabile ogni anno di milioni di vittime. Per far fronte al problema, il paesaggista catalano Marc Grañén ha ideato i PhytoKinetic, giardini pensili allestiti sui tetti di bus e non solo.

«È un sistema brevettato e omologabile, che si adatta a qualsiasi veicolo e aumenta il numero di aree verdi nelle città», spiega a “Nuova Ecologia”. Scopo di queste oasi in movimento è assorbire CO2 rilasciando ossigeno. E schermare il calore, abbassando la temperatura dell’abitacolo e i consumi dell’impianto di climatizzazione. «Possono catturare più di 20 kg di CO2 a m2 l’anno e fornire un isolamento termico di oltre 4,5° C – continua – Se si pensa che la superficie media del tetto di un bus è di 20 m2, in un centro con 10.000 mezzi pubblici in funzione si potrebbero guadagnare 200.000 m2 di verde».

Per allestire i PhytoKinetic, basta fissare sulla sommità della vettura un telaio in vetroresina o in acciaio, verniciato con pittura impermeabilizzante. Sulla struttura viene poi steso un substrato di schiuma idroponica, più leggero del terriccio e in grado di mantenere l’umidità senza disperdere l’acqua. Il tutto è ricoperto da un strato di Sedum, manto vegetale a inverdimento estensivo, fatto di piante grasse, resistenti a temperature estreme. Ma anche di erba, edera, piante aromatiche. Una rete metallica ancorata al perimetro del telaio assicura il tutto da brusche frenate. «E anche dalle raffiche di vento fino a 120 km/h», precisa il designer. In estate il tetto sfrutta un sistema d’irrigazione a ciclo continuo, alimentato dall’acqua di condensa dell’impianto di climatizzazione.

Il prototipo, lanciato nel 2013 e adibito al trasporto turisti di un campeggio in Costa Brava ha subito riscosso interesse. Dopo altre sperimentazioni, a dicembre i giardini PhytoKinetic hanno conquistato Madrid, diventando uno dei progetti selezionati dalla sindaca Carmena per contrastare smog ed effetto “isole di calore”. L’iniziativa Muevete en verde prevedeva l’avvio della sperimentazione sulle linee urbane 27 e 34, le più trafficate. Il progetto ha però subito una battuta d’arresto perché presentato dalla Fundacion Cotec all’insaputa di Grañén, detentore del brevetto. Entro l’estate il paesaggista presenterà un programma simile a Girona e uno a St.Cugat, sempre in Spagna. «Un modo per rendere la mobilità urbana più sostenibile, aspettando il boom dei bus elettrici».

Articoli correlati

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

Giornata mondiale degli uccelli migratori, tanti esemplari a rischio

Ricorre l'8 maggio ed è stata creata per sensibilizzare alla tutela della biodiversità e degli habitat in cui l'avifauna vive. Un fine settimana pieno di iniziative

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Sex and the cancer, contro ogni tabù

C’è un aspetto nella diagnosi di cancro di cui ancora troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Appuntamento all’11 maggio con un convegno sul tema

L’87% dei cittadini di Roma e Milano chiede più spazi verdi

È quanto emerge dai dati italiani del sondaggio europeo YouGov, commissionata dal movimento europeo Clean Cities di cui fanno parte Legambiente e Kyoto Club. Firma la petizione per una mobilità a zero emissioni

Dal 2 all’8 maggio la Settimana internazionale sulla consapevolezza del compost

Obiettivo dell'iniziativa, che si conclude l'8 maggio, è creare consapevolezza sui vantaggi dell'uso del compost e del recupero valorizzato di sostanze organiche per la società civile, il suolo e l'ambiente. Anche quest'anno tra i promotori c'è il Consorzio italiano compostatori
Ridimensiona font
Contrasto