giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Sommosse epistolari

immagine di una cartolina che raffigura un barcone di migranti

Dopo le magliette rosse, un’altra azione di “ribellione civile” contro i diktat del ministro Salvini. Questa volta a mobilitarsi è un collettivo indipendente di creativi che da tutta Italia propone una “sommossa epistolare”, chiedendo a tutti coloro che vogliono “restare umani” di mettere a disposizione la loro creatività per produrre diecimila cartoline, fra il vintage e il trash, da inviare al ministero dell’Interno.

Cartoline che facendo il verso a quelle estive di una volta, con baci e abbracci da tutte le località di mare e dagli scorci più ameni d’Italia, ribaltino il messaggio estivo di tranquillità e riposo ricollocando quelle immagini nel drammatico scenario di un Mediterraneo desertificato dalle navi di soccorso delle ong, dove non potranno che moltiplicarsi naufragi e violenze.

Già oggi sul loro sito (www.soloincartolina.it) le prime cartoline prodotte e inviate: un’ironia corrosiva, che sa mettere a nudo la disumanità e l’oltraggio alla vita prodotto dalle nuove misure assunte dal titolare del Viminale e sostanzialmente appoggiate dall’Europa.

Le cartoline sono lo strumento per tutti coloro capaci di vedere oltre gli ombrelloni e i messaggi d’odio, di arrivare con lo sguardo al largo delle nostre coste. È un duplice messaggio, di sostegno a chi salva le vite in mare ricordando che “salvare vite non è reato” e al ministro Salvini per fargli vedere che c’è un’Italia che non accetta la sua violenza. Ostacolare le operazioni di salvataggio è una violazione dei diritti umani che non può essere ignorata. 

“Stiamo chiedendo ai creativi di tutta Italia di inviarci i loro ‘Saluti e baci’ dalle località di mare che preferiscono, mostrando quello che accade davanti ai nostri occhi ogni estate ma che scegliamo di non vedere”, così i promotori commentano la loro iniziativa. Quelle cartoline potrebbero diventare materiale per mostre e iniziative nelle nostre spiagge e nelle piazze per raccogliere la voce di chi vuole restare umano.

Articoli correlati

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

È un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

È un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano

Caccia: “Per la tortora selvatica la Calabria è l’unica salvezza”

A dirlo sono Legambiente, Lipu e Wwf: durante il tavolo tecnico della Conferenza Stato-Regioni si è discusso il piano nazionale di gestione. Solo l’assessore Sergio De Caprio, il capitano Ultimo, ha resistito alle pressioni delle associazioni venatorie

Addio al comandante Salvatore Barone presidente di Castalia

Ha creato un sistema di pronto intervento in caso di sversamento in mare pressoché unico nel Mediterraneo, in grado di confrontarsi con le nuove grandi sfide dell’inquinamento marino. Ci mancherà
Ridimensiona font
Contrasto