giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Somiglianze pericolose

pianta gennaio

Andare per campi a raccogliere erbe selvatiche può riservarci sempre qualche sorpresa se non conosciamo a fondo la natura. Ad esempio ci sono alcune piante, volgarmente chiamate crochi, che a un occhio poco esperto, danno fiori simili ma hanno differenze sostanziali e pericolose. Il vero genere dei crocus, di cui il più famoso rappresentante è il Crocus sativus L., da cui si produce lo zafferano, è presente nel nostro paese con circa 15 specie, hanno fiori tubolari con tre stimmi molto marcati di colore rosso mattone.

La maggior parte di questi fiorisce a fine inverno, inizio primavera, ma alcuni, tra cui il sativus, emettono fiori ad ottobre. Le colorazioni vanno dal bianco al lilla, passando per l’azzurro e il giallo. I colchici, invece, fanno parte addirittura di un altro ordine, le Liliales, e la specie più diffusa è il Colchicum autumnale L. che produce fiori con colori che vanno dal lilla al rosa che compaiono prima delle foglie e hanno sei stami.

La differenza è da tenere bene in mente perché questo fiore contiene la colchicina, un pericolosissimo alcaloide (anche noto come arsenico vegetale) presente in tutte le parti della pianta, dalle radici ai fiori. Bastano un paio di grammi di semi per poter uccidere un bambino, perfino annusare questi fiori spesso genera forti mal di testa. I sintomi dell’ingestione sono vari: dall’iniziale bruciore alla bocca a violentissimi dolori addominali fino al collasso cardio circolatorio. Purtroppo non esistono antidoti in grado di contrastare l’azione di questo veleno. Nel dubbio, evitiamo di raccogliere questi fiori anche perché i colchici sono sempre più rari ed anche se velenosi sono preziosissima biodiversità a rischio.

Articoli correlati

Protetto: QualEnergia marzo/aprile 2021

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA ATTIVA UN ABBONAMENTO ACQUISTA UNA COPIA SFOGLIA I NUMERI PRECEDENTI (FREE)

QualEnergia marzo/aprile 2021

ITALIA CLIMATE NEUTRAL 2050 FOCUS SUL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA   RISERVATA AGLI ABBONATI: CLICCARE QUI PER SFOGLIARE LA RIVISTA IN OMAGGIO PER TUTTI: CLICCARE QUI...

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Proposte per una Carta della Terra delle Nazioni Unite

In occasione dell'Earth Day è una delle priorità su cui richiama l'attenzione l’Associazione “Costituente Terra”

#liberidaiveleni, la campagna di Legambiente per il risanamento ambientale

Nella giornata mondiale della Terra e alla vigilia del Consiglio dei ministri che approverà il Pnr l'associazione lancia una nuova iniziativa. E fa un appello al premier Draghi: “Non si dimentichino le vertenze ambientali croniche tuttora irrisolte"

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

Un appello importante lanciato oggi in occasione della Giornata mondiale della Terra. Il suolo è un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano
Ridimensiona font
Contrasto