venerdì 5 Marzo 2021

Acquista

Login

Registrati

Smog, livelli fuori controllo a Milano, Torino e Roma

L'immagine di una donna con la mascherina a bordo di una moto

Continuano a rimanere stabili oltre i limiti i valori del Pm10 a Milano. A confermarlo sono le ultime rilevazioni di Arpa Lombardia, le cui centraline in città hanno registrato domenica 12 gennaio tra i 58 (al Verziere) e 71 (viale Marche) microgrammi per metro cubo, dunque parecchio oltre la soglia massima fissata a 50. Superamenti della soglia del particolato sono stati registrati anche Pioltello-Limito (62), Magenta (64) e Monza-Machiavelli (53).

Non va meglio a Torino, dove le emissioni sono oltre i limiti consentiti addirittura da 18 giorni. Nel capoluogo piemontese le colonnine dell’Arpa rimangono fisse su livelli intorno a 80 microgrammi di Pm10 per metrocubo d’aria.

A Bologna e nella Bassa Romagna negli ultimi tre giorni i livelli di polveri sottili pm10 hanno sforato la soglia limite di 50 microgrammi per metro cubo in Emilia. Dal 14 al 16 gennaio nelle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara e Ravenna saranno in vigore alcune misure emergenziali con lo stop ai veicoli diesel Euro 4, o inferiori, dalle 8.30 alle 18.30, il divieto di uso di biomasse per il riscaldamento domestico e l’abbassamento delle temperature medie nelle abitazioni fino a 19 gradi e fino a 17 nei locali commerciali.

La situazione non accenna a migliorare neanche a Roma dove ieri, per il sesto giorno consecutivo, i livelli di concentrazione delle polveri sottili sono stati superiori alla norma, nonostante sia calato il numero delle centraline con rilevazioni sopra i livelli di guardia. I dati di Arpa Lazio hanno segnalato uno sforamento in 4 centraline su 13 del valore massimo tollerato di Pm10 nell’aria, fissato alla quota di 50 microgrammi per metro cubo per evitare possibili rischi per la salute. Le zone più critiche sono risultate essere Preneste (56), Magna Grecia (55), Cinecitta’ (62) e Tiburtina (68).

Per domani, martedì 14 gennaio, il Campidoglio ha deciso di bloccare la circolazione dei veicoli diesel, compresi gli Euro 6. Nella ztl “Fascia Verde” non si potrà circolare dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 16.30 alle 20.30. Sempre nella capitale tornano da metà gennaio le domeniche ecologiche. Il primo stop è fissato per domenica 19 gennaio con il blocco totale del traffico all’interno della fascia verde. Gli altri blocchi sono previsti il 9 febbraio, il 23 febbraio e il 29 marzo.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Berta Caceres, cinque anni in cerca di verità e giustizia

Avrebbe compiuto 50 anni ieri la leader indigena assassinata nel 2016 da un gruppo armato. A 5 anni dalla sua “semina” tante le iniziative lanciate dal Copinh. Come #unalberoperlavita, in memoria di chi è stato ucciso nel mondo per difendere ambiente e beni comuni

Città e mobilità sostenibili: il motore per il rilancio del Paese

Dall’8 marzo al 10 aprile la campagna di Legambiente 'Clean Cities: ripartiamo dalle città' per accelerare le politiche locali verso la transizione ecologica. Un viaggio di 14 tappe per una mobilità più sicura, più elettrica e più condivisa

Ambiente, Cingolani: “La transizione ecologica sia globale e antropologica”

Intervenuto alla Conferenza preparatoria della Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile il ministro della Transizione Ecologica ha illustrato le sfide che il nuovo dicastero dovrà affrontare: “La visione è globale, ma le soluzioni devono essere innestate nel tessuto locale”

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Pnrr, Pefc Italia: “Cruciali gli investimenti nel settore del legno e delle foreste”

Investire nei materiali di origine legnosa per gli edifici, puntare sullo stoccaggio di CO<sub>2</sub> per contrastare la crisi climatica e incentivare la gestione attiva di boschi e foreste. Sono queste alcune proposte che Pefc Italia, ente promotore della gestione sostenibile delle foreste, avanza in occasione della revisione della prima bozza del Pnrr

Italiana Coke condannata dal Consiglio di stato ad adeguare l’impianto della Val Bormida

L'azienda impegnata nella distillazione di carbone fossile di importazione dovrà attenersi alle prescrizioni previste dall’Autorizzazione integrata ambientale. Soddisfatta Legambiente Liguria: “Servono garanzie rispetto alla gestione e al sostegno dei costi di bonifica del sito perché troppo spesso questi sono rimasti a carico del pubblico”

Anagni, tramonta l’idea di un parcheggio nell’area archeologica di Piscina

Con la delibera di Giunta del 16 febbraio scorso l’amministrazione comunale ha definitivamente abbandonato l’idea. Rita Ambrosino, presidente di Legambiente Anagni: “Soddisfatti di questa decisione”

Fukushima 10 anni dopo. Il nuovo numero di Nuova Ecologia

Si intitola "Uscita di sicurezza" il numero di marzo del mensile dedicato al nucleare e al deposito di rifiuti radioattivi che dovrà essere realizzato in Italia. Oggi alle 11.30 la presentazione in diretta sulle pagine Facebook di Legambiente e La Nuova Ecologia e su lanuovaecologia.it

Nessuna transizione senza trasformazione

Editoriale del direttore Francesco Loiacono al numero di marzo della Nuova Ecologia
Ridimensiona font
Contrasto