lunedì 27 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Sex and the cancer, contro ogni tabù

C’è un aspetto nella diagnosi di cancro di cui ancora troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Appuntamento all’11 maggio con un convegno online sul tema

Quando arriva una diagnosi di cancro la vita delle persone, viene sconvolta. Le terapie e gli interventi chirurgici, gli effetti collaterali, i cambiamenti del corpo sono argomenti noti. Ma c’è un aspetto di cui troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Secondo le indagini condotte finora, si tratta di un problema trasversale al genere, ma le donne, soprattutto quelle colpite da tumori tipicamente femminili come il carcinoma mammario o le neoplasie ginecologiche, sembrano risentirne di più. Proprio per questo è nato il progetto “Sex and the Cancer – quello che le donne non dicono”, partito con un convegno online il 9 dicembre scorso e rivolto a professionisti (e non solo) per scardinare il tabù. “Gli obiettivi – spiega l’ideatrice Amalia Vetromile – sono portare alla luce il non detto, sensibilizzare i medici sul tema attraverso la formazione e l’informazione, incentivare la ricerca e fare leva sulle istituzioni perché garantiscano un’assistenza egualitaria su tutto il territorio nazionale. Non da ultimo c’è quello di creare una comunità che diventi un movimento di cambiamento che si batte per il diritto ad avere una sessualità soddisfacente dopo il cancro”. Proprio per questo il progetto Sex ant the cancer ha in programma degli incontri online quindicinali di approfondimento (il martedì alle 18.30): Sexandthecancer-Storie!, con i relatori del convegno e altri invitati (da marzo a giugno 2021). Il primo sarà martedì 11 maggio.

Ma sono tante le attività che confluiranno in una mostra fotografica Sexandthecancer – Ballata sensuale!,  in collaborazione con la Fondazione Alinari (che prevede nella giornata inaugurale anche un convegno scientifico con crediti ECM) che si terrà al Museo MAXXI di Roma dal 15 al  26 settembre 2021. E’ prevista anche la collaborazione con l’Università di Roma Sapienza.
La mostra si inserisce in un percorso più ampio di sensibilizzazione del personale sanitario, le donne e le Istituzioni,  sulle tematiche urogenitali che colpiscono le donne che vivono con e dopo il cancro (in Italia circa 2 milioni di donne, spesso molto giovani) quali effetti collaterali delle terapie oncologiche di cui in Italia non si parla.
Abbattere un tabù implica profondi cambiamenti culturali, formativi e sociale. La mostra sarà “inclusiva” (anche per non vedenti, in collaborazione con l’Associazione Blindsight project)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Clima, migliaia di studenti in piazza a Roma

"Di chi è il futuro?". Questo lo slogan della prima grande manifestazione post Covid, che nel giorno dello sciopero mondiale ha riunito giovani e famiglie intasando il traffico della capitale. Le voci dal Global Strike

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Forum Acque – Conferenza finale Progetto Life ESC VisPO

Al via la prima edizione del Forum Acque in Piemonte, momento di dialogo per affrontare le sfide del futuro, rappresentate dal cambiamento climatico e dalla pressione antropica sulla risorsa idrica

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto