lunedì 21 Giugno 2021

Acquista

Login

Registrati

Inquinamento, sequestrata l’azienda “Caffaro” di Brescia

Secondo la Procura l’inquinamento continua ancora, con livelli di cromo esavalente e mercurio superiori ai limiti stabiliti. Il ministro Sergio Costa: “Finalmente si scrive una nuova pagina per il territorio”

La Procura di Brescia ha disposto questa mattina il sequestro della Caffaro, azienda chimica storica della città, a causa di un inquinamento continuo e ancora in atto, con valori di cromo e mercurio al di sopra dei limiti di legge. L’industria iniziò a produrre composti di cloro-soda nel 1906, ma non ha mai smesso di liberare nel terreno sostanze inquinanti, neanche dopo esser stata considerata come Sin (Sito di Interesse Nazionale). Il Procuratore capo di Brescia Francesco Prete ha definito l’azienda un “carcinoma nel centro della città, che va estirpato”.

Secondo Silvio Bonfigli, procuratore aggiunto, “C’è un aggravamento della situazione in atto. Mentre noi parliamo, il cromo esavalente percola. Abbiamo visto il mercurio che galleggia sul suolo. La situazione è inquietante e bisogna intervenire per mettere in sicurezza la falda. Immediatamente. Poi si discuterà della bonifica”. Per ora è stato nominato un custode giudiziario che dovrà garantire il mantenimento attivo della barriera idraulica che impedisce ai veleni di raggiungere la falda cittadina.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sergio Costa (@sergiocosta.min)

Non si è fatto attendere il commento del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che sui suoi profili social scrive: “Il territorio chiede giustizia da oltre vent’anni e finalmente si sta scrivendo una pagina nuova. Ricordo come fosse ieri il 20 novembre 2018, quando trascorsi un pomeriggio intero con i comitati, le cittadine e i cittadini bresciani. Mi portarono cartelle cliniche, indagini, risultanze di analisi delle matrici ambientali. Da allora abbiamo attivato una vera e propria manovra a tenaglia sul Sin, lavorando insieme con gli organi di controllo e le istituzioni locali. Il Ministero dell’Ambiente non è arretrato mai. Ad agosto, con un decreto a mia firma, ho diffidato le società a svuotare cisterne e a smaltire i rifiuti cancerogeni stipati nel sito: cromo esavalente, mercurio, Pcb, diossine che hanno inquinato suolo, sottosuolo e acque sotterranee. A gennaio un’altra diffida, questa volta per le barriere idrauliche. Nel frattempo abbiamo lavorato senza sosta per il progetto di bonifica, da oltre vent’anni atteso a Brescia”.

Leggi anche:
“Basta veleni” di Rosy Battaglia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Traffico illecito di rifiuti: 29 arresti in Calabria

Custodia cautelare in carcere per quindici degli indagati, domiciliari per gli altri. L'operazione diretta e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

La siccità rischia di essere “la prossima pandemia”

Ad affermarlo è l'Onu in un nuovo report. Almeno 1,5 miliardi di persone sono state direttamente colpite in questo secolo con un costo stimato di 124 miliardi di dollari

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Capraia, conclusa la bonifica dell’amianto

La prima fu promossa nel 2012 e sanò oltre 12 tonnellate di manufatti . Questa volta sono più di 13 quelle rimosse

“Tra le pagine del mare”, il concorso letterario che racconta le località costiere italiane

L'iniziativa è organizzata dall’Osservatorio Paesaggi Costieri Italiani di Legambiente, in collaborazione con Primiceri Editore. Saranno selezionati brevi racconti inediti, ambientati nei centri del nostro Paese affacciati sul mare

Dal 18 al 27 giugno il Decrescita Felice Bike Tour 2021

La manifestazione è alla sua sesta edizione. Un percorso di 300 km a tappe per amanti delle due ruote organizzato da Movimento per la Decrescita Felice e Altri Mondi Bike Tour

Roma, il Festival circolare alla Città dell’altra economia

Dal 16 al 18 giugno in mostra i protagonisti e le esperienze del progetto di educazione alla cittadinanza globale “Metti in circolo il cambiamento”. Spazio alle tredici idee vincitrici e alle esperienze di imprenditoria circolare

Sos tartarughe marine

Legambiente lancia un numero unico per raccogliere le segnalazioni di tracce o di piccoli di tartaruga sui litorali italiani. Un invito a mobilitarsi in modo semplice, inviando un messaggio whatsApp o un sms al 349 2100989
Ridimensiona font
Contrasto