Sequestrate a Bari 16 tonnellate di carta

Il legale rappresentante dell’azienda importatrice è stato denunciato per traffico illecito. Queste spedizioni devono essere accompagnate da informazioni su origine, destinazione, itinerario e tipologia di trattamento cui assoggettare i rifiuti nel luogo di destinazione

immagine di rifiuti in carta e cartoni

Funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari e militari della Guardia di finanza hanno sequestrato a Bari 15.830 kg di scarti di carta e cartone. Il carico, trasportato su un autoarticolato bulgaro proveniente dalla Grecia, aveva come mittente una ditta svizzera con sede a Losanna e come destinatario una società della provincia di Lucca.

Dall’esame della documentazione e dal controllo della merce è stato accertato che il gestore della spedizione ha violato varie disposizioni del regolamento comunitario in vigore, fra le quali l’obbligo per queste spedizioni di essere accompagnate da specifiche informazioni sull’origine, la destinazione, l’itinerario e la tipologia di trattamento cui assoggettare i rifiuti nel luogo di destinazione.

Il legale rappresentante della società importatrice è stato denunciato all’autorità giudiziaria per traffico illecito di rifiuti.