Sedano che bontà

Ricco di fibre e di vitamina C, di sali minerali e di sostanze antiossidanti, è efficace diuretico, stimolante, tonificante e antinvecchiamento

fot odel sedano

A cura di Barbanera

In vaso o nell’orto, il sedano richiede terra o terriccio a medio impasto, fertile e drenato. In attesa del raccolto – dopo 100 giorni dalla semina – bisogna provvedere a regolari annaffiature e concimazioni.

La semina Si interrano i semi a 1 cm, in luna crescente a fine inverno in semenzaio, oppure in piena terra a primavera.

Dopo quindici giorni si avranno le prime piantine, da trapiantare quando sono alte 15 cm. Anche per il sedano in vaso si può fare la rincalzatura – a due settimane dalla raccolta – per l’imbianchimento: copertura della base e di parte del fusto con la terra.

Raccolta e conservazione Si raccoglie l’intera pianta, in luna crescente, ma di alcune varietà si possono raccogliere scalarmente le foglie, tagliandole alla base. Il sedano a coste si consuma fresco, crudo o cotto. In frigorifero si conserva per una settimana nel sacchetto di carta o in un panno umido.