sabato 16 Gennaio 2021

Se gli occhiali sono fatti di fichi d’India

Occhiali di fichi d'India

La moda sostenibile, sempre più in voga in questi anni, ha delle caratteristiche ben precise: pezzi fatti a mano, produzione locale, design originale, utilizzo di materiali naturali, zero rifiuti, benessere degli animali e, soprattutto, considerazione dell’intero ciclo di vita del prodotto. Se poi aggiungiamo un legame forte con il territorio, il cerchio è chiuso perfettamente.
Dal Salento, o sarebbe meglio dire dai fichi d’India e dal legno d’ulivo del Salento, Ferilli Eyewear realizza occhiali alla moda 100% green. Il processo di lavorazione inizia con la disidratazione della palma di fico d’India, Sikalindi in lingua grika (il dialetto sempre più raro che resiste in poche zone della Puglia, ndr), e con la creazione di una lastra compatta. La diversità della fibra ottenuta in questa lastra, da cui viene intagliato ogni singolo paio di occhiali, rende ogni pezzo unico ed esclusivo, qualità tipiche dei prodotti artigianali. Per finire, le aste sono realizzate in legno d’ulivo e le lenti colorate diversamente in base al modello di riferimento: Otranto, San Gregorio e Porto Miggiano.
«Tutto è iniziato da una mia passione per gli occhiali, poi la mia curiosità e il mio amore per la natura mi hanno fatto incontrare questo affascinante e innovativo materiale ecosostenibile nato nel cuore della mia terra – dice l’imprenditore Cristiano Ferilli, laureato in Ortottica e assistenza oftalmologica – Non ho aspettative sul progetto, così che tutto sia sempre una sorpresa. Ciò che ritengo importante è lavorare con passione e divertirmi nel farlo».
L’intero processo produttivo non prevede sostanze inquinanti, per questo il metodo brevettato si è aggiudicato nel 2003 l’Oscar Green. Il prossimo maggio, inoltre, Ferilli Eyewear, nella cornice della kermesse “Les throphées de l’optique” a Monaco, parteciperà al premio “Miglior occhiale ecologico 2019”.l

Articoli correlati

Focus 2 ruote, presentazione del report 2021

Appuntamento lunedì 18 gennaio alle ore 11.00 sul sito de La nuova ecologia e su ancma.it

Mobilità sostenibile, l’Italia investe ancora troppo in combustibili fossili

I dati del nuovo studio di Transport & Environment. Dei bus immatricolati nel 2019, solo il 5,4% è a zero emissioni. Legambiente: "Serve un cambio di passo"

Sorrento, trovata morta la balenottera arenata ieri nel porto

Il corpo era a circa 12 metri di profondità. Ultimi aggiornamenti indicano che l'animale sul fondo sarebbe più grande di quello visto ieri sera

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Focus 2 ruote, presentazione del report 2021

Appuntamento lunedì 18 gennaio alle ore 11.00 sul sito de La nuova ecologia e su ancma.it

Mobilità sostenibile, l’Italia investe ancora troppo in combustibili fossili

I dati del nuovo studio di Transport & Environment. Dei bus immatricolati nel 2019, solo il 5,4% è a zero emissioni. Legambiente: "Serve un cambio di passo"

Sorrento, trovata morta la balenottera arenata ieri nel porto

Il corpo era a circa 12 metri di profondità. Ultimi aggiornamenti indicano che l'animale sul fondo sarebbe più grande di quello visto ieri sera

La campagna “Alleva la speranza” al fianco di chi non abbandona le terre del terremoto

Riparte “Alleva la speranza +”, la campagna promossa da Legambiente ed Enel per sostenere le realtà colpite da terremoto e pandemia. Che per ricominciare puntano su turismo di prossimità, natura e storia

Riscaldamento degli oceani, il 2020 è l’anno record

Ciascuno degli ultimi nove decenni è stato più caldo del precedente, mentre il Mediterraneo è il bacino che mostra il tasso di riscaldamento maggiore / Clima, 2020 l'anno più caldo per l'Europa / L’ecologismo è una forma di umanesimo. L'intervista a Telmo Pievani