Scuola, giornata nera

A Cagliari crolla un controsoffitto in una scuola d’infanzia. A Trapani trentacinque bambini sono rimasti intossicati dopo aver consumato pasti in mensa

Infiltrazioni d’acqua hanno causato il crollo di un controsoffitto in cartongesso all’interno della scuola dell’infanzia di via Scirocco, a Cagliari. L’episodio è fortunatamente avvenuto durante la notte. L’edificio, che ospita circa 75 alunni, è stato chiuso. “Da tempo si verificavano infiltrazioni d’acqua – ha dichiarato la dirigente scolastica Maria Rosaria De Rosa – con il Comune stavamo già provvedendo alle riparazioni. Purtroppo questa notte si è verificato il crollo”. Da mercoledì, le tre sezioni della scuola dell’infanzia saranno trasferite nelle classi della primaria di via Zefiro.

Ancora scuola, ancora un’isola. In provincia di Trapani, in Sicilia, trentacinque scolari dell’istituto comprensivo “Pitrè Manzoni” di Buseto Palizzolo sono rimasti intossicati dopo aver consumato pasti in mensa. I Nas dei carabinieri hanno già provveduto a prelevare del cibo per eseguire gli esami tossicologici. Alcuni intossicati si registrano anche fra i militari della caserma dell’Esercito “Giannettino” di Trapani.

“In via precauzionale, in attesa dei risultati delle analisi, abbiamo sospeso a tempo indeterminato il servizio di mensa nelle scuole”. A riferirlo è il sindaco di Buseto Palizzolo, Luca Gervasi. A gestire il servizio di refezione scolastica è la stessa società di catering che fornisce i pasti alla caserma. “Sono in costante contatto con i carabinieri del Nas e con i vertici dell’Asp di Trapani, che stanno svolgendo attività di monitoraggio”. Seppur dispiaciuto, il sindaco si è detto “rincuorato” dal fatto che “nessun alunno, al di là delle cause del diffuso malessere, è grave. E questa, adesso, è la cosa più importante in assoluto”.