sabato 8 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

“Scegli l’olio giusto”, l’ebook che spiega come togliere l’olio di palma dal serbatoio

Il titolo, a cura di Andrea Poggio, inaugura la sezione libri del nuovo store online di Nuova Ecologia. Dagli effetti globali delle deforestazioni alle coltivazioni intensive, dallo sviluppo del mercato del biodiesel alle pratiche scorrette di greenwashing di Eni. Acquistalo qui!

Cosa collega le deforestazioni e il fenomeno del land grabbing in Malesia, Indonesia, Borneo, Papua Nuova Guinea, Filippine, America centrale e Africa Sub-sahariana, al diesel “green” che mette in moto le nostre auto? Quanti sanno che esiste una connessione diretta tra il lavoro sfruttato di decine di migliaia di contadini in tutto il mondo e i prodotti che usiamo, ogni giorno, per la nostra igiene personale e per addolcire la nostra alimentazione?

La risposta a queste domande è la stessa: olio di palma. Un frutto prezioso della terra, inquinato però da un’economia di rapina, dagli interessi delle multinazionali e dai vizi della società dello spreco. Ma un olio “giusto”, alternativo a quello di palma, si può scegliere. Come spiega l’ebook “Scegli l’olio giusto. Come togliere l’olio di palma dal serbatoio, e non solo” (Editoriale La Nuova Ecologia, 4,99 euro), a cura di Andrea Poggio, tra i fondatori di Legambiente e di Nuova Ecologia, responsabile mobilità dell’associazione ambientalista, con il contributo degli esperti Dario Dongo, Peter Malaise e Fabrizio Zago.

L’ebook, realizzato con il sostegno di Legambiente, inaugura la sezione libri del nuovo store online di Nuova Ecologia. Si suddivide in sette capitoli: dagli effetti globali delle deforestazioni alle coltivazioni intensive di olio di palma, dallo sviluppo del mercato del biodiesel in Europa e in Italia alle sentenze con cui l’Agcm ha sanzionato le pratiche scorrette di greenwashing di Eni e di altre società, dall’elettricità verde ai biocombustibili. E, ancora, l’italian food e gli interessi dell’industria alimentare, dei detergenti e della cosmesi, una mappa delle bioraffinerie attive in Italia e un focus sul futuro dei biocarburanti.

“Le istituzioni europee e nazionali devono dare il loro contributo concreto per salvare Pongo. Ma anche i singoli, nella loro vita quotidiana, posso fare molto. In questo libro spieghiamo come” – Dalla prefazione di Stefano Ciafani, presidente di Legambiente

A completare l’opera i sette buoni motivi che devono spingere il consumatore a scegliere al posto dei prodotti a base di olio di palma, un olio più giusto e sostenibile. Perché affinché il pianeta cambi, devono cambiare anzitutto il nostro stile di vita e i nostri consumi. Ognuno di noi, insomma, può e deve fare la propria parte. È l’appello lanciato dal presidente di Legambiente Stefano Ciafani nella prefazione a questo ebook: «Le istituzioni europee e nazionali devono dare il loro contributo concreto per salvare Pongo. Ma anche i singoli, nella loro vita quotidiana, posso fare molto. In questo libro spieghiamo come».

Acquista l’ebook
Scegli l’olio giusto. Come togliere l’olio di palma dal serbatoio, e non solo
A cura di Andrea Poggio, responsabile mobilità Legambiente

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

Giornata mondiale degli uccelli migratori, tanti esemplari a rischio

Ricorre l'8 maggio ed è stata creata per sensibilizzare alla tutela della biodiversità e degli habitat in cui l'avifauna vive. Un fine settimana pieno di iniziative

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

In Sicilia, il crollo della Grotta delle piscine a Realmonte non sarà l’ultimo

Il dissesto idrogeologico rientra in fenomeni naturali che interessano certe tipologie di coste. Legambiente Sicilia: "In un immediato futuro, in particolare per l’innalzamento del livello marino avremo sempre di più a che fare con questi eventi"

“Bella presenza”: la comunità che educa

Si chiama così il progetto per il contrasto della povertà educativa minorile, in Campania, Piemonte e Toscana. L'appuntamento è online il 26 maggio alle 18

Sex and the cancer, contro ogni tabù

C’è un aspetto nella diagnosi di cancro di cui ancora troppo poco si parla: come cambia la sessualità con e dopo il tumore. Appuntamento all’11 maggio con un convegno sul tema

L’87% dei cittadini di Roma e Milano chiede più spazi verdi

È quanto emerge dai dati italiani del sondaggio europeo YouGov, commissionata dal movimento europeo Clean Cities di cui fanno parte Legambiente e Kyoto Club. Firma la petizione per una mobilità a zero emissioni

Dal 2 all’8 maggio la Settimana internazionale sulla consapevolezza del compost

Obiettivo dell'iniziativa, che si conclude l'8 maggio, è creare consapevolezza sui vantaggi dell'uso del compost e del recupero valorizzato di sostanze organiche per la società civile, il suolo e l'ambiente. Anche quest'anno tra i promotori c'è il Consorzio italiano compostatori
Ridimensiona font
Contrasto