A San Vito Lo Capo stop alla plastica monouso

Lo ha stabilito un’ordinanza del sindaco. Vietata la vendita e l’uso di piatti, bicchieri, posate e cotton fioc di plastica non compostabile o non biodegradabile

Una veduta di San Vito Lo Capo

Giuseppe Peraino, primo cittadino di San Vito Lo Capo, Comune in provincia di Trapani, dice stop alla plastica. Lo stabilisce un’ordinanza sindacale che vieta la vendita e l’uso di piatti, bicchieri e posate di plastica non compostabile, nonché di bastoncini per l’igiene auricolare in materiale plastico non biodegradabile. Il provvedimento, deliberato ieri dalla giunta municipale, entrerà in vigore a partire dal 1 maggio.

L’obiettivo, si legge nel testo dell’ordinanza, è “promuovere e soddisfare i necessari criteri di riciclo, sulla base della riduzione della produzione dei rifiuti e delle conseguenti emissioni inquinanti con notevoli rischi ambientali”.

“Si tratta di un atto di civiltà e di amore per l’ambiente – ha sottolineato il sindaco – da amministratore di un territorio fortemente orientato verso un turismo ecosostenibile, ho sentito il dovere etico di salvaguardare ciò che la natura ci ha donato tutelando, allo stesso, la salute pubblica. Ho ritenuto, pertanto, necessario ed inderogabile anticipare l’entrata in vigore della direttiva europea, previsto dal 2021”.