Samsung contro gli imballaggi di plastica

L’azienda sudcoreana ha intenzione di intraprendere questo cambiamento “green”, contro gli sprechi, a partire dalla metà del 2019. Samsung mira a rimpiazzarla con materiali riciclati e bioplastiche

Samsung ha deciso di sostenere l’ambiente. In futuro si impegnerà attivamente per sostituire gli imballaggi in plastica, comunemente utilizzati per proteggere i propri dispositivi, con materiali ecosostenibili. L’azienda sudcoreana ha intenzione di intraprendere questo cambiamento “green”, contro gli sprechi, a partire dalla metà del 2019. Samsung mira a rimpiazzare la plastica, utilizzata per costudire smartphone, tablet e elettrodomestici, con materiali di imballaggio riciclati e bioplastiche, costituite da materie prime vegetali rinnovabili e fonti di combustibile non fossile, come l’amido o la canna da zucchero.

Subirà delle variazioni anche il caricabatterie degli smartphone, che verrà realizzato con materiali eco-sostenibili. Come riporta TechCrunch, entro il 2020 “Samsung inizierà a utilizzare nei suoi manuali la carta che è stata certificata dalle ‘organizzazioni ambientali globali’”, spiega Gyeong-bin Jeon, capo del Global Customer Satisfaction Center dell’azienda sudcoreana.
La società sudcoreana, inoltre, prevede entro il 2030 di utilizzare 500.000 tonnellate di plastica riciclata e di riuscire a raccogliere 7,5 milioni di tonnellate di prodotti scartati.