martedì 26 Gennaio 2021

Rinnovabili, in Europa sorpasso storico sulle fonti fossili

Pale eoliche

Sorpasso storico delle energie rinnovabili sulle fossili in Europa. Secondo i dati contenuti nel nuovo rapporto del think tank sul clima Ember, nella prima metà del 2020 le energie rinnovabili hanno generato il 40% dell’elettricità nei 27 Paesi membri dell’Ue, contro il 34% generato dai combustibili fossili, con una conseguente diminuzione delle emissioni di CO2 del settore energetico del 23%.

Trend in crescita

Rispetto ai primi sei mesi del 2019, nel primo trimestre del 2020 l’energia rinnovabile è aumentata dell’11%. Sugli scudi, in particolare, il settore eolico e solare cresciuti rispettivamente  dell’11% e del 16%) e con il 21% di elettricità generata (picchi del 64% in Danimarca, del 49% in Irlanda e del 42% in Germania) contro il 13% generato dall’idroelettrico. Bene anche le bioenergie che hanno generato il 6% dell’elettricità, il cui 15% è derivato però dalla combustione di biomassa forestale a sostituzione del carbone nelle centrali elettriche.

Fossili in crisi

Le fonti fossili hanno invece registrato un calo del 7% nella domanda di elettricità. La produzione di combustibili fossili è diminuita del 18%. In picchiata soprattutto il carbone, sceso del 32% e che ha generato solo il 12% dell’elettricità. Bene la Germania (-39% della produzione di carbone), sempre più male la Polonia che attualmente genera la stessa quantità di energia elettrica da carbone dei restanti 25 paesi dell’Ue (esclusa la Germania) messi insieme. Giù del 6 anche la produzione totale di gas.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE 

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Life Delfi, cresce la rete di soccorso dei mammiferi marini in difficoltà

Nel primo anno di attività il progetto europeo ha permesso di formare e attivare i futuri rescue team che interverranno in mare o sulle coste per salvare cetacei spiaggiati o rimasti impigliati nelle reti da pesca

Amburgo, nell’ex centrale a carbone verrà prodotto idrogeno verde

Il piano prevede la conversione del polo di Moorburg, nell'area portuale della città, in un mega elettrolizzatore con una capacità pari a 100 megawatt da avviare a partire dal 2025. Nei prossimi anni la Germania investirà solo in questo settore nove miliardi di euro

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Life Delfi, cresce la rete di soccorso dei mammiferi marini in difficoltà

Nel primo anno di attività il progetto europeo ha permesso di formare e attivare i futuri rescue team che interverranno in mare o sulle coste per salvare cetacei spiaggiati o rimasti impigliati nelle reti da pesca

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente

Rifiuti processo Resit: Cassazione conferma 18 anni a Cipriano Chianese, inventore ecomafie

Legambiente: “Soddisfazione per la conferma delle condanne. Continueremo nostro lavoro di denuncia e impegno per la rinascita della Terra dei fuochi”

Sardegna da tutelare: firmato l’accordo tra la famiglia Abbado e Legambiente

Presentato oggi il progetto il cui obiettivo è promuovere programmi di tutela dell’ambiente e di ricerca nel terreno ad Alghero di Claudio Abbado, famoso direttore d’orchestra scomparso nel 2014. Un'area protetta negli anni per i suoi valori naturalistici

Le armonie della bellezza, presentazione dell’accordo sul terreno di Claudio Abbado

Appuntamento domani, 21 gennaio, alle ore 11.00 sulle pagine Facebook di Legambiente e della Nuova Ecologia e sul sito della Nuova Ecologia