giovedì 20 Gennaio 2022

Acquista

Login

Registrati

Rifiuti plastici, un approccio industriale nuovo per il riciclo

La strada per incrementare il riciclo dei rifiuti plastici passa da un approccio industriale nuovo. A lanciare una tecnologia innovativa in grado di combinare il riciclo meccanico con il processo chimico è NextChem, società del Gruppo Maire Tecnimont per la transizione energetica, insieme alla sua controllata MyReplast Industries, attraverso il marchio MyReplastTM. La tecnologia è installata in un impianto a Bedizzole, in provincia di Brescia, con una capacità di 40.000 tonnellate annue e un’efficienza di riciclo di circa il 95%. Essa permette in modo flessibile di produrre prodotti premium di qualità da rifiuti plastici rigidi post consumo, su misura e in base alle richieste dei clienti. Questi nuovi prodotti riciclati hanno caratteristiche chimico-fisiche e proprietà analoghe a quelle dei polimeri vergini di origine fossile.

Il portafoglio prodotti include varie tipologie di prodotti riciclati, in granuli e scaglie, oltre alle famiglie polimeriche polipropilene e polietilene. Ogni granulato compoundato MyReplastTM è formulato per soddisfare i requisiti tecnici specifici e gli standard di qualità del cliente. Sono disponibili colori pre-formulati, in nero standard e in vari toni di grigio come base per ulteriore colorazione con master. Le scaglie MyReplastTM possono essere fornite in colori separati, per gruppi di colore o come mix multicolore, per essere usate direttamente per lo stampaggio di manufatti di grandi dimensioni, o in aggiunta al vergine come contenuto post-consumo nelle industrie di trasformazione o compounding.

“Il lancio del marchio MyReplastTM per la tecnologia di Upcycling dei rifiuti plastici e per i prodotti commerciali che da essa derivano rappresenta una fase nuova della nostra strategia di business nel settore dell’economia circolare” dichiara Pierroberto Folgiero, ceo di NextChem. “Parliamo di industria del riciclo a tutti gli effetti, con prodotti frutto di una caratterizzazione accurata, uno sforzo di omogeneità e costanza qualitativa, un impegno nello sviluppo di proprietà che rispondono a caratteristiche estetiche e funzionali dei prodotti finali. Elementi fondamentali per il mercato del riciclato, che dopo l’emergenza Covid è certamente destinato a crescere”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,812FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Ridimensiona font
Contrasto