lunedì 25 Gennaio 2021

Riciclo: Italia si conferma ai primi posti in Europa

L'immagine di un impianto di differenziazione di rifiuti

Dal secondo rapporto della Commissione Ue sull’applicazione della legislazione ambientale nei Paesi membri, emerge un quadro fatto di luce e ombre per l’Italia. Il giudizio nei confronti del nostro Paese è infatti positivo per ciò che concerne le politiche portate avanti sul fronte dell’economia circolare, ma negativo se si sposta l’attenzione sulla qualità dell’aria, sulla gestione delle discariche e delle acque di scarico dei centri urbani.

Come detto, dunque, l’Italia si conferma ai primi posti in Europa per il recupero e riuso delle materie prime in un’ottica di economia circolare. Pesa invece la mancata bonifica delle discariche irregolari e l’incapacità di creare un efficiente sistema di gestione dei rifiuti in Campania. Resta un capitolo aperto anche la messa a norma di fogne e depuratori in un migliaio di Comuni dove, a giudizio della Commissione Ue, sono stati registrati “progressi alquanto limitati” e questo “nonostante la nomina di un commissario straordinario”.  “L’alta incidenza del traffico stradale in Italia” e impianti di riscaldamento inefficienti, portano a superare i limiti Ue per lo smog, si legge nel rapporto. E “restano ancora da designare alcune zone speciali di conservazione” per la rete Natura 2000.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Amburgo, nell’ex centrale a carbone verrà prodotto idrogeno verde

Il piano prevede la conversione del polo di Moorburg, nell'area portuale della città, in un mega elettrolizzatore con una capacità pari a 100 megawatt da avviare a partire dal 2025. Nei prossimi anni la Germania investirà solo in questo settore nove miliardi di euro

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente

Rifiuti processo Resit: Cassazione conferma 18 anni a Cipriano Chianese, inventore ecomafie

Legambiente: “Soddisfazione per la conferma delle condanne. Continueremo nostro lavoro di denuncia e impegno per la rinascita della Terra dei fuochi”

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

“Il primo follower” per una rivoluzione ambientale

Un libro-manuale per ecologisti, che verrà stampato grazie a crowdfunding. Quattro livelli di azione, di crescente difficoltà, che ciascuno di noi può applicare immediatamente

Rifiuti processo Resit: Cassazione conferma 18 anni a Cipriano Chianese, inventore ecomafie

Legambiente: “Soddisfazione per la conferma delle condanne. Continueremo nostro lavoro di denuncia e impegno per la rinascita della Terra dei fuochi”

Antonio Gramsci: tra resistenza sociale e resilienza ambientale

Nel 130esimo anniversario della nascita dell'uomo politico, viaggio alla riscoperta del suo pensiero e delle sue "intuizioni" ecologiste. Per comprendere come affrontare le sfide del presente

Sardegna da tutelare: firmato l’accordo tra la famiglia Abbado e Legambiente

Presentato oggi il progetto il cui obiettivo è promuovere programmi di tutela dell’ambiente e di ricerca nel terreno ad Alghero di Claudio Abbado, famoso direttore d’orchestra scomparso nel 2014. Un'area protetta negli anni per i suoi valori naturalistici

Le armonie della bellezza, presentazione dell’accordo sul terreno di Claudio Abbado

Appuntamento domani, 21 gennaio, alle ore 11.00 sulle pagine Facebook di Legambiente e della Nuova Ecologia e sul sito della Nuova Ecologia