“Respect the mountains” partendo dalle Alpi Apuane

Un progetto internazionale che quest’anno toccherà sette località montane, dal Galles a Cipro. L’obiettivo è di veicolare l’importanza della sostenibilità

Club alpino in Asvis

Un progetto internazionale che quest’anno toccherà sette località montane, dal Galles a Cipro. L’obiettivo è di veicolare l’importanza della sostenibilità nei confronti di tutti i portatori d’interesse: dai turisti agli operatori turistici, passando per le aziende. Si tratta di “Respect the Mountains” dell’Union Internationale des Associations d’Alpinisme (UIAA). Per l’occasione il Club alpino italiano ha scelto le Alpi Apuane. “Non si tratta di avere solamente un ambiente pulito, ma anche intatto e non consumato irreversibilmente – spiega il presidente della Commissione centrale tutela ambiente montano Filippo Di Donato – Le Alpi Apuane sono orribilmente segnate dalle cave, che le stanno letteralmente mangiando come inarrestabili insetti meccanici. Negli ultimi anni il Club alpino ha prodotto diversi documenti e appelli, oltre a organizzare eventi su questo tema. L’ultimo dei quali dal 27 aprile al primo maggio scorsi, con il corso nazionale di formazione per insegnanti Le Alpi Apuane – Le montagne irripetibili“.

Domenica 8 luglio è in programma un’escursione che dal Rifugio Donegani, nel comune di Minucciano (LU), in Val Serenaia (ritrovo ore 9,30) porterà i partecipanti al Passo della Focolaccia (MS). Gli escursionisti, come prevede il format di queste giornate, saranno dotati di guanti e sacchetti per raccogliere i rifiuti eventualmente trovati durante il percorso.  L’appuntamento apuano, curato dalla Commissione centrale tutela ambiente montano del CAI (referente Luca Tommasi), con la collaborazione del Gruppo Regionale Toscana e delle Sezioni di Massa, Viareggio e Carrara, inaugurerà il calendario 2018 di “Respect the Mountains”. Con la scelta delle Apuane il Club alpino intende affiancare, nell’ottica del rispetto dell’ambiente, il tema della pulizia dei sentieri con la questione delle cave per l’estrazione del marmo e il loro grave impatto sull’ecosistema montano. Alle ore 16 al Rifugio Aronte, nei pressi del Passo della Focolaccia, è previsto un concerto dedicato alla tutela dell’ambiente, compreso nel programma dell’edizione 2018 di “Musica sulle Apuane”. Si esibiranno i Quinto Aere, quintetto d’ottoni.

L’escursione, gratuita e aperta a tutti, durerà circa quattro ore all’andata e tre al ritorno.