giovedì 22 Aprile 2021

Acquista

Login

Registrati

Recovery Fund, von der Leyen: “Il 37% sarà riservato al Green Deal”

L’ambiente è stato uno dei temi al centro del discorso sullo Stato dell’Unione tenuto il 15 settembre dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. “Il pianeta ha continuato a scaldarsi anche se noi eravamo fermi”, ha sottolineato von der Leyen riferendosi al lungo periodo di lockdown in Europa causato dalla pandemia Covid-19. La presidente della Commissione Ue ha annunciato che la quota del Next Generation Eu riservata al Green Deal sarà del 37% e dovrà essere dedicata alla lotta al surriscaldamento globale.

Parlando di crisi climatica, von der Leyen ha sottolineato i recenti sforzi fatti dall’Ue e proposto nuove misure, in particolare un taglio netto delle emissioni (-55%) entro il 2030. “Un percorso equilibrato, realistico e prudente alla neutralità climatica entro il 2050 richiede un obiettivo di riduzione delle emissioni del 55%”, rispetto ai livelli del 1990, “entro il 2030”, ha dichiarato in proposito. La valutazione di impatto condotta dalla Commissione dimostra che un obiettivo di riduzione del 55% è “sia economicamente fattibile che benefico per l’Europa, con le politiche appropriate”. Per l’Ue, le evidenze scientifiche “indicano che i rischi climatici sono chiaramente orientati al ribasso”, cioè è più probabile che le cose peggiorino, piuttosto che migliorare. Pertanto, “il solo modo responsabile di agire è muoversi ora, quando abbiamo ancora la libertà di scegliere, invece di temporeggiare finché non sarà troppo tardi”. Sempre la Commissione ha però voluto sottolineare che tagliare le emissioni non vuol dire tagliare la crescita. “Nel 2019 – ha evidenziato in merito – le emissioni Ue sono calate del 25% rispetto al 1990, secondo le stime, mentre nello stesso periodo l’economia è cresciuta del 62%. Questo dimostra che possiamo affrontare il cambiamento climatico ed assicurare una crescita economica sostenuta e creare posti di lavoro nello stesso tempo”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

È un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano

Seguici sui nostri Social

16,935FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

La tutela del suolo al centro della transizione ecologica

È un importante bacino di biodiversità e fornisce una serie di servizi ecosistemici. Ecco perché è arrivato il momento che l'Unione Europea adotti una direttiva ad hoc

Servono politiche innovative di sviluppo montano

Nelle liste stilate dalle Regioni per il Pnrr non si colgono cambi di prospettiva per la montagna. Emblematico il caso del turismo. L’intervento di Vanda Bonardo

Cibo e social nella rubrica Foodhacker

Nasce la rubrica della Federico II di Napoli che studia tendenze social sul food. Con la partecipazione di 5 food influencer: Karen Phillips, Luciano Pignataro, Sonia Peronaci, Flavia Corrado (Zia Flavia foodn’boobs), Valentina Castellano

Caccia: “Per la tortora selvatica la Calabria è l’unica salvezza”

A dirlo sono Legambiente, Lipu e Wwf: durante il tavolo tecnico della Conferenza Stato-Regioni si è discusso il piano nazionale di gestione. Solo l’assessore Sergio De Caprio, il capitano Ultimo, ha resistito alle pressioni delle associazioni venatorie

Addio al comandante Salvatore Barone presidente di Castalia

Ha creato un sistema di pronto intervento in caso di sversamento in mare pressoché unico nel Mediterraneo, in grado di confrontarsi con le nuove grandi sfide dell’inquinamento marino. Ci mancherà
Ridimensiona font
Contrasto