venerdì 24 Settembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Recovery Fund, von der Leyen: “Il 37% sarà riservato al Green Deal”

L’ambiente è stato uno dei temi al centro del discorso sullo Stato dell’Unione tenuto il 15 settembre dalla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. “Il pianeta ha continuato a scaldarsi anche se noi eravamo fermi”, ha sottolineato von der Leyen riferendosi al lungo periodo di lockdown in Europa causato dalla pandemia Covid-19. La presidente della Commissione Ue ha annunciato che la quota del Next Generation Eu riservata al Green Deal sarà del 37% e dovrà essere dedicata alla lotta al surriscaldamento globale.

Parlando di crisi climatica, von der Leyen ha sottolineato i recenti sforzi fatti dall’Ue e proposto nuove misure, in particolare un taglio netto delle emissioni (-55%) entro il 2030. “Un percorso equilibrato, realistico e prudente alla neutralità climatica entro il 2050 richiede un obiettivo di riduzione delle emissioni del 55%”, rispetto ai livelli del 1990, “entro il 2030”, ha dichiarato in proposito. La valutazione di impatto condotta dalla Commissione dimostra che un obiettivo di riduzione del 55% è “sia economicamente fattibile che benefico per l’Europa, con le politiche appropriate”. Per l’Ue, le evidenze scientifiche “indicano che i rischi climatici sono chiaramente orientati al ribasso”, cioè è più probabile che le cose peggiorino, piuttosto che migliorare. Pertanto, “il solo modo responsabile di agire è muoversi ora, quando abbiamo ancora la libertà di scegliere, invece di temporeggiare finché non sarà troppo tardi”. Sempre la Commissione ha però voluto sottolineare che tagliare le emissioni non vuol dire tagliare la crescita. “Nel 2019 – ha evidenziato in merito – le emissioni Ue sono calate del 25% rispetto al 1990, secondo le stime, mentre nello stesso periodo l’economia è cresciuta del 62%. Questo dimostra che possiamo affrontare il cambiamento climatico ed assicurare una crescita economica sostenuta e creare posti di lavoro nello stesso tempo”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Al via il Global Climate Strike, insieme per il clima e l’ambiente

Migliaia di giovani in piazza sull'onda lunga dei venerdì di Greta. E parte anche Puliamo il Mondo, che sostiene a gran voce i tanti ragazzi che in tutto il mondo scioperano per chiedere ai Grandi della Terra azioni concrete per il Pianeta

Forum Acque – Conferenza finale Progetto Life ESC VisPO

Al via la prima edizione del Forum Acque in Piemonte, momento di dialogo per affrontare le sfide del futuro, rappresentate dal cambiamento climatico e dalla pressione antropica sulla risorsa idrica

Sessant’anni fa la prima Marcia per la pace

Dal numero di settembreEra il 24 settembre 1961 quando Aldo Capitini organizzò l'appuntamento intorno al quale è cresciuto il movimento nonviolento italiano. Il nostro speciale con le voci dei protagonisti di ieri e di oggi: "Un mondo diverso è sempre possibile"

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sisma centro Italia, il turismo sostenibile rigenera i territori

Arriva il supporto solidale dei viaggiatori e della rete di host sostenibili di Fairbnb.coop, piattaforma che devolverà metà delle proprie commissioni sui soggiorni alla campagna di crowdfunding "Alleva la speranza +" di Legambiente e Enel

Cultura, il nuovo appuntamento con la Fondazione Treccani

La cultura ci salverà? Definizione, obiettivi, strategie per elaborare un modello di futuro possibile. L'evento si terrà in diretta streaming venerdì  24 settembre alle ore 17:00 sulla pagina Facebook della Fondazione

In Italia è boom di tartarughe marine

In queste settimane la schiusa delle uova deposte nei nidi, cui segue l'ingresso dei piccoli in mare. Legambiente stima che quest'anno siano oltre 10 mila quelli con passaporto italiano

Benessere animale, le associazioni: “Etichettatura senza modifiche tradisce i consumatori”

La certificazione volontaria che deve essere votata in Conferenza Stato-Regioni garantirebbe priorità di accesso a fondi Pac e Pnrr. Ma senza modifiche sarebbe solo l’ennesimo regalo agli allevamenti intensivi. L’allarme degli ambientalisti

“The denial”, lo spot di Fridays for Future in occasione del 24 settembre

Il prossimo sciopero globale del clima è annunciato da un video dal carattere metaforico. Negare la crisi climatica è come correre verso un muro
Ridimensiona font
Contrasto