martedì 18 Maggio 2021

Acquista

Login

Registrati

Quando l’automobile non basta

Bmw City Scooter
Si chiama Bmw City Scooter, semplice monopattino pieghevole

Anche i grandi brand dell’auto hanno scoperto l’intermodalità. E quando l’auto non ti può seguire lungo tutto il percorso del tuo viaggio, il brand sì, quello ti accompagna sino a destinazione. Come? Scendi dalla “tua” Volkswagen o dalla tua BMW, afferri il monopattino o la bici pieghevole di marca e via come una scheggia al tuo appuntamento. E’ anche questo un modo per interpretare la nuova “Green Mobility“, come ricordiamo nel nostro libro. Ecco le novità attese o già commercializzate.
Iniziamo da BMW, che dispone già di proposte commerciali. Il monopattino dal nome fuorviante “City scooter” è ovviamente pieghevole, con un blocco di sicurezza, leggero, dal disegno molto curato. E’ descritto, sul sito shop della casa, in metallo e materiale plastico, manubrio ben regolabile in altezza, ruote larghe e di buone dimensioni per ridurre le asperità del terreno. Il suo uso naturale è il marciapiede o le zone pedonali delle città, a velocità contenute (non dispone di freno sul manubrio). Il costo di listino (200 euro) onesto.

La bicicletta pieghevole, BMW Folding Bike, leggera (solo 11 Kg), in alluminio, luci LED rimuovibili, disegnata per portare i coloro nero e blu della casa bavarese. Ruote da 20 pollici, come quasi tutte le pieghevoli, è dotata di un innovativo sistema di piegatura con due perni sul telaio, dotati di leve di blocco. Cambio con deragliatore posteriore Shimano. Dalla descrizione siamo al top della gamma, anche prezzo medio alto (750 euro), andrebbe provata per capire se li vale tutti. Qui il video di entrambi i prodotti.

Volkswagen invece ha presentato al salone di Ginevra due soluzioni innovative per i viaggi intermodali senza annunciare date di produzione e commercializzazione. Non vediamo l’ora di vederli anche in Italia. Entrambi a trazione elettrica, il primo è un monopattino elettrico, Last Mile Surfer, dotato di 3 ruote, il manubrio pieghevole per poter essere facilmente ripiegato e riposto nel bagagliaio o sotto la scrivania. Il perno del manubrio è posteriore. E’ dotato delle regolazioni (velocità e freno) sul manubrio e per essere pigramente accompagnati senza sforzo nelle zone pedonali, dove l’auto non può entrare. Peso dichiarato solo 12 Kg, una quindicina di Km di autonomia, non si conosce ancora la velocità massima: 6 Km all’ora per poter andare sui marciapiedi come ausilio i mobilità o sino a 20? In ogni caso, come ben spieghiamo nel dossier sulla micromobilità elettrica, in Italia non sarebbe omologabile.

monopattino e scooter elettrici VW
Micromobilità elettrica secondo Volkswagen

Il secondo prodotto VW, Streetmate, è un vero e proprio e-scooter che si guida sia stando in piedi come su un monopattino che seduti. Ma ha un pregio: pesa solo 65 kg e fila a 45 km/h (velocità massima limitata elettronicamente) con un’autonomia di 35 km. Tutta la semplicità della guida elettrica, un pulsante di accensione, acceleratore e freno (a disco), antibloccaggio delle ruote ABS, la batteria si ricarica in meno di 3 ore. Il prezzo si aggirerà sui 3 mila euro. Ma in questo caso, per peso e ingombro, è difficile considerarlo un mezzo portatile: richiede parcheggio e antifurto. Su questo terreno VW si misura direttamente con chi offre due ruote elettriche (e-bike e e-scooter) come molte altre case automobilistiche (non solo BMW, ma anche Peugeot ad esempio) e non.

Andrea Poggio
Segreteria nazionale Legambiente. socio fondatore. responsabile mobilità sostenibile e stili di vita (www.viviconstile.org). Autore di Vivi con stile (2007). Viaggiare leggeri (2008). Green Life. (2007). Twitter: ap_legambiente FB: viviconstile.org

Articoli correlati

LOTTA ALL’AGROPIRATERIA E SICUREZZA ALIMENTARE

Il webinar su una riforma necessaria

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Leonardo DiCaprio ha promesso 43 milioni di dollari per il ripristino delle Galapagos

L'iniziativa è in collaborazione con l'organizzazione Re:Wild. L'obiettivo è la reintroduzione di 13 specie estinte nelle isole. Ma non solo

Seguici sui nostri Social

16,978FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Reggia di Caserta, i bambini coltivano gli orti didattici

I ragazzini dell’Istituto Calcara di Marcianise (Ce) hanno avviato le prime attività agricole grazie al progetto Horticultura della coop. Terra Felix. Appuntamento al 24 maggio

Clean beach tour, Piero Pelù e Legambiente in Toscana per liberare le spiagge dai rifiuti

Tappa a sorpresa a Marina di Alberese. Un centinaio di persone hanno partecipato alla pulizia nel Parco della Maremma, nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid

Treni a idrogeno, perché non sono né pronti né verdi

Anche quando, dopo il 2040, l’idrogeno sarà prodotto solo da elettricità rinnovabile, occorreranno comunque il doppio di bacini idrici, di condotte idrauliche e pannelli solari per azionare gli elettrolizzatori e mettere in moto i locomotori

A Bologna, nel quartiere Pilastro, l’economia circolare è di casa

Il circolo di Legambiente L'Arboreto che è un rihub del progetto Ecco. Tante le iniziative: dalla stoviglioteca a noleggio al servizio di prestito librario a domicilio

International Day of Light, 7 scienziati che hanno rivoluzionato il mondo dell’energia

Il 16 maggio si celebra la Giornata internazionale della luce. Da Benjamin Franklin a Nikola Tesla, le persone che hanno illuminato il mondo  
Ridimensiona font
Contrasto