mercoledì 1 Dicembre 2021

Acquista

Login

Registrati

Borghi d’Italia, presentato in Senato un protocollo per valorizzare turismo e cultura

I principali obiettivi sono progetti di sviluppo sostenibile, coinvolgimento delle comunità e nuovi posti di lavoro. Tra le associazioni firmatarie anche Legambiente: “I territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr”

Si sigla oggi, 21 ottobre, il protocollo per la valorizzazione di turismo e cultura nei borghi italiani. Il protocollo è stato promosso da ANCI, Borghi più belli d’Italia, Legambiente, Unione Nazionale Pro Loco d’Italia e Touring Club Italiano, per favorire politiche e azioni tese allo sviluppo economico e sociale delle comunità che vivono e lavorano nei borghi e nei piccoli comuni, direttamente o con specifici programmi.

Tra i principali obiettivi ci sono: l’elaborazione di proposte e progetti in favore dello sviluppo sostenibile, durevole e solidale dei borghi, la valorizzazione delle risorse paesaggistiche, ambientali, culturali, storiche, comunitarie, anche a fini turistici. Centrale sarà il ruolo di mediazione tra le istituzioni nazionali che operano sul tema e le comunità territoriali, per intercettare i bisogni dei territori e delle comunità al fine di effettuare analisi ed elaborare proposte.
I soggetti firmatari sono infine al lavoro per la preparazione di un evento nazionale di mobilitazione sul tema dei borghi che coinvolgerà tutta Italia attraverso le proprie reti associative.
Un’occasione di straordinaria importanza per intervenire in maniera concreta e significativa sui territori è rappresentata dal programma sull’”Attrattività nei Borghi” previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (per 1.020 milioni di euro). Su questo punto, soprattutto sui tempi di implementazione e per il metodo annunciato, hanno espresso la loro preoccupazione le organizzazioni firmatarie. “Chiediamo che i territori siano centrali nella transizione ecologica e digitale e non restino al margine della scommessa del Pnrr solo con questo investimento importante della Cultura – ha dichiarato Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente –  Allo stesso tempo chiediamo al Tavolo Nazionale che prende il via con questo protocollo che queste risorse strategiche siano messe a disposizione nel più breve tempo possibile attraverso un bando che selezioni gli interventi da realizzare sui Borghi con criteri che premino la qualità delle proposte, la capacità di coinvolgimento delle comunità e dei soggetti che lavorano sul territorio e le concrete ricadute occupazionali“.
Il protocollo è stato presentato in conferenza stampa a Roma oggi giovedì 21 ottobre, presso la Sala Nassirya del Senato della Repubblica, alla presenza, tra gli altri del Sen. Questore Antonio De Poli, del Vice Presidente di ANCI, Roberto Pella, del Presidente della Commissione Turismo di ANCI, Luca Pastorino, del Presidente di Borghi più Belli di Italia, Fiorello Primi, del Direttore Generale di Legambiente Giorgio Zampetti, del Presidente di Unpli Antonino La Spina e del Vice Presidente Touring Club Italiano Giuseppe Roma.

Articoli correlati

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Transizione ecologica, con rinnovabili ed efficienza energetica 1,1 miliardi di risparmio in bolletta

I dati presentati al Forum QualEnergia 2021. Al 2030 previsti 170 mila nuovi posti di lavoro e 150 miliardi di investimenti. Legambiente: "Troppi ritardi ed ostacoli, serve un cambio di passo". Streaming del Forum l'1 e 2 dicembre sui siti dedicati / SCARICA LO STUDIO ELEMENS

FORUM QUALENERGIA 2021. LA DIRETTA

Dalle 10 in diretta streaming i lavori della prima giornata del Forum: “Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica”

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Primo Festival nazionale del riuso: incontri, laboratori e spettacoli

Dall'8 all'11 dicembre a Torino, un'occasione per approfondire i tanti aspetti di un tassello chiave per l'economia circolare

Forum QualEnergia 2021, appuntamento a Roma l’1 e 2 dicembre

A Roma Eventi in Piazza di Spagna due giornate di confronto e dibattito su "Le opportunità economiche tra PNRR e transizione energetica". Il programma dei lavori

Economia circolare, 200 cittadini attivi in tutta Italia per il progetto “New Life”

Sostenuto da Crédit Agricole Italia e Legambiente, è volto alla riqualificazione urbana ma comprende anche tutorial con consigli per stili di vita sostenibili, dalla cucina degli scarti alla cosmesi naturale

FORUM QUALENERGIA SICILIA

Dalle 9.30 Forum Qualenergia Sicilia in diretta da Palermo. Un’occasione per confrontarsi con il mondo delle rinnovabili, per collaborare nella costruzione di un quadro normativo e di strumenti e azioni finalizzate a supportare il capitale tecnologico e umano necessario allo sviluppo sostenibile dell’isola.

FORUM ECONOMIA CIRCOLARE TOSCANA

Dalle 9,00 la sesta edizione dell'Ecoforum Toscana. L'esperienza virtuosa di Prato circular city che ha come obiettivo l'accelerazione nella transizione ecologica della città. Innovazione e sostenibilità nella mission dei gestori, in attesa del nuovo Prb. Il racconto dai distretti (cartario, tessile, lapideo, vitivinicolo), le politiche per la riduzione degli sprechi, la gestione dei rifiuti urbani e l’analisi dei flussi sugli speciali
Ridimensiona font
Contrasto