Primo maggio con i lavoratori della cultura

Per la festa dei lavoratori il ciclo di videoconferenze NienteComePrima dedica una puntata alla cultura, un settore considerato residuale e invece strategico per il sistema Italia. La diretta su Facebook alle 18

 

Taranto, immagine del Concerto del Primo Maggio

Per festeggiare il primo maggio il ciclo di videoconferenze “NienteComePrima” dedica domani alle 18, con la consueta diretta Facebook, una puntata dedicata interamente ai lavoratori della cultura. 

Un tema scelto non a caso. Nell’emergenza pandemica che da mesi ormai l’Italia e il mondo si stanno trovando ad affrontare, il settore della cultura rischia di rimanere sullo sfondo come un settore secondario, residuale, come se producesse beni voluttuari. Eppure impiega centinaia di migliaia di lavoratori e rappresenta anche quel mondo di attrattori, che siano eventi o beni culturali, che fanno dell’Italia il paese che è e rappresentano il volano per altre economie, prima tra tutte del turismo.

Per questo motivo si è voluta dedicare una puntata proprio ai lavoratori della cultura per comprendere le prospettive post covid per un settore assolutamente strategico per il sistema Italia. Ospiti dell’appuntamento sono Vincenzo Bellini, presidente di Puglia Creativa, Ledo Prato, segretario generale dell’Associazione Mecenate 90, e Stefania Marrone, vicepresidente di C.RE.S.CO.

#NienteComePrima è promosso da Legambiente Scuola Formazione, La Nuova Ecologia, Legambiente FestambienteSud. La diretta su tutte e tre le pagine Facebook e sui siti www.lanuovaecologia.it e https://iorestoacasa.legambiente.it/. Le videoconferenze sono condotte da Francesco Loiacono, direttore di La Nuova Ecologia, e Franco Salcuni di Legambiente Scuola e Formazione e direttore di Green Cave di FestambienteSud. I prossimi appuntamenti in preparazione saranno sui temi dell’energia, dei trasporti e del turismo.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE