Greta riceve il Premio Gulbenkian e lo devolve a chi soffre per il cambiamento climatico

La cifra totale è di 1 milione di Euro. La sua fondazione ha già stanziato 100.000 Euro per SOS Amazzonia, in difesa dei popoli indigeni nel pieno dell’emergenza Covid-19 e 100.000 Euro per la Stop Ecocide Foundation, per rendere l’ecocidio un crimine internazionale / Brava Greta!Greta a Bruxelles:”Manca un vero e proprio senso di emergenza”

A concorrere erano 136 candidati di 46 paesi diversi. Alla fine, Greta Thunberg, fondatrice del movimento #FridayForFuture, si è aggiudicata il premio Gulbenkian per l’umanità, 1 milione di euro che la sua Fondazione donerà a progetti di beneficenza per combattere i cambiamenti climatici, contrastare la crisi ecologica e per sostenere le persone che stanno subendo i gravi effetti del global warming, soprattutto nel Sud del mondo. Lo ha annunciato lei stessa sui suoi profili social, dove racconta: “Questa cifra è più di quanto avrei mai potuto immaginare, e spero che mi aiuterà a fare ancora meglio”.

100.000 Euro, annuncia Greta su Twitter, saranno destinati alla campagna SOS Amazzonia guidata da Fridays For Future Brasile per affrontare il Covid-19 in Amazzonia, e € 100.000 alla Stop Ecocide Foundation per rendere l’ecocidio un crimine internazionale.

Il premio, donato dalla Calouste Gulbenkian Foundation, organizzazione filantropica portoghese che ogni anno lo riserva a persone o gruppi il cui contributo è volto a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e l’impatto dell’uomo sull’ambiente, era stato vinto nel 2019 da Amin Maalouf, scrittore e giornalista libano francese. 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

SOSTIENI IL MENSILE