giovedì 25 Febbraio 2021

Acquista

Login

Registrati

Per fare una scarpa

Dal mensile di aprile – Il progetto si chiama Id.eight ed è nato dall’incontro fra lo stilista coreano Dong Seon Lee e la product manager napoletana Giuliana Borzillo, uniti dal desiderio di realizzare delle calzature ecosostenibili, made in Italy, realizzate con simil-pelli (cruelty free) derivanti da sottoprodotti delle attività agricole non commestibili, come bucce di mela, di uva e foglie di ananas. Unisex e con un design ricercato. Ogni scarpa nella sua interezza è prodotta con materiali riciclati, anche le suole sono in gomma riciclata così come i lacci in poliestere e le tomaie in Lycra.

«Siamo partiti con la voglia di creare qualcosa con un’identità chiara e con un senso di ecosostenibilità – dichiarano i due ideatori – Abbiamo cercato fin dall’inizio di creare una filiera totalmente controllata ed etica in tutte le sue parti».

Le scatole in cui sono confezionate e vendute le scarpe non solo sono pensate per essere in tutto e per tutto green, essendo in carta riciclata, ma al loro interno hanno un regalo per la biodiversità, una “bomba” di semi di fiori autoctoni da piantare in vaso o in giardino in modo da attrarre le api. Anche la modalità di trasporto è stata pensata per essere il meno impattante possibile: i corrieri utilizzano buste per le spedizioni costituite all’80% da plastica riciclata.

La prima collezione è composta da due modelli chiamati “Duri” e “Hana”, entrambi casual e unisex, con lo scopo di promuovere il “gender fluid”. La raccolta fondi su kickstarter sarà attiva fino al 15 aprile: con un contributo di 95 euro si potranno prenotare le proprie sneakers. Da inizio maggio i due giovani fondatori auspicano di aprire l’ecommerce.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

SOSTIENI IL MENSILE

Articoli correlati

Nasce l’Osservatorio indipendente sul Piano nazionale di ripresa e resilienza

A lanciare l'iniziativa sono un gruppo di organizzazioni della società civile che chiedono al Governo Draghi pieno coinvolgimento nella definizione del Pnrr. Tra queste c'è anche Legambiente

Cambiamenti climatici, in Europa ogni anno danni per 12 miliardi di euro

La cifra potrebbe aumentare addirittura a 170 miliardi nel caso in cui le temperature dovessero aumentare ulteriormente. La Commissione Ue vara una strategia di adattamento con la creazione di un nuovo osservatorio sul clima e la salute

Ecoforum Basilicata 2021

Le sfide dell'economia circolare

Seguici sui nostri Social

16,645FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Volontariato in tempi di pandemia, le nuove proposte di Legambiente

Imprese e Terzo Settore insieme per la sostenibilità ambientale. Il 23 febbraio il 7° workshop: tutela dell'ambiente, valori sociali e solidarietà. Nasce la “carta d'identità del volontariato aziendale”

Emissioni, per raggiungere target Ue bisogna decarbonizzare caldaie e riscaldamenti

La campagna #Coolproducts con Legambiente e Kyoto Club: servono nuove etichette energetiche e target più ambiziosi già a partire dal 2023

Gli scienziati all’UE: “No alle gabbie negli allevamenti”

Più di 140 scienziati, tra cui la primatologa Jane Goodall, hanno firmato la lettera conto le gabbie indirizzata alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen

Cobalto in Congo, mai più schiavi delle risorse

Buona parte del cobalto che alimenta i nostri pc portatili si trova in Repubblica Democratica del Congo, dove ieri sono stati uccisi il nostro ambasciatore Luca Attanasio, il carabiniere Vittorio Iacovacci e il loro autista. Eppure il Paese rimane uno dei più poveri del pianeta

“Il mare è fonte di vita”. L’intervista a Nicola Sammarco, ideatore di Nicopò

La prima serie animata in cui l’entertainment incrocia i temi ambientali. Sullo sfondo Taranto, i fantasmi dell'Ilva e il sogno di cambiare la città
Ridimensiona font
Contrasto