Pendolari Roma-Lido, l’inferno tutti i santi giorni

VIDEOREPORTAGE. Un viaggio sulla linea ferroviaria che collega il mare con il centro della capitale. Un itinerario costellato da ostacoli nelle parole di chi lo percorre quotidianamente: i pendolari
servizio di ELISABETTA GALGANI
riprese e montaggio di LORENZO PALLINI
ICONA_video TUTTE LE INTERVISTE-VIDEO
ICONA_foto LE STAZIONI PEGGIORI
ICONA_foto FACCE DA PENDOLARE
ICONA_recensioniLegambiente: “Ecco le dieci linee ferroviarie peggiori d’Italia”

Immaginate che tutta la città di Ancona prenda lo stesso treno tutti i giorni. È quello che accadeva fino a pochi anni fa sulla tratta Roma- Lido, circa 28 chilometri di linea ferroviaria che collega il mare al centro di Roma in 13 stazioni: erano infatti 100mila i passeggeri che si spostavano ogni mattina. Purtroppo con il passare degli anni, e con il peggioramento del servizio la tratta oggi è usata da circa 55mila passeggeri. Un videoreportage con quelli che prendono la Roma-Lido ogni giorno per andare a lavoro.

PrecedentePendolari in Italia: cambiare si può
SuccessivoMcDonald’s, un piccolo passo green
Avatar
Giornalista professionista, da sempre si occupa di questioni ambientali, sociali e di genere. Dal 2003 a La Nuova Ecologia, il mensile di Legambiente, di cui è stata anche coordinatrice, oggi scrive per la rivista, segue l'online e non solo. Interessata ai social media, da sempre realizza servizi video (dalle riprese alla post-produzione) per la televisione e per il web. Tra le sue collaborazioni giornalistiche quella con il "Nuovo Paese Sera" e "Left- Avvenimenti" e come autrice testi in Rai. È presidente dell'associazione culturale Marmorata169 che si occupa di "racconto di città". Contatti: galgani@lanuovaecologia.it