mercoledì 23 Giugno 2021

Acquista

Login

Registrati

Preoccupazione per decreto Liquidità

Un'immagine di una manifestazione di Libera

“Esprimiamo forte preoccupazione: si sta scegliendo la strada di depotenziare diritti fondamentali, la possibilita’ di vivere in un ambiente pulito e di tutelare concretamente le imprese sane del nostro Paese”. In questo modo Patto#Giustaitalia, promosso da Libera, valuta l’accantonamento degli emendamenti presentati da diversi parlamentari della maggioranza su proposta proprio del Patto Giustaitalia nel decreto liquidità. “Esprimiamo forte preoccupazione per la scelta fatta ieri nelle Commissione Finanze e Attivita’ Produttive della Camera – spiegano – di accantonare gli emendamenti promossi dal patto GiustaItalia e presentati da diversi parlamentari dell’attuale maggioranza, grazie ai quali si impedisce che a beneficiare del decreto Liquidità siano anche gli imprenditori colpevoli, secondo sentenze di condanna di primo grado, di gravi reati: da quelli di mafia alla corruzione, dai reati fiscali ai delitti contro l’ambiente, nessuno escluso”. E’ quanto affermato dai promotori del Patto GiustaItalia, promosso dall’associazione Libera. “Sarebbe gravissimo – aggiungono i promotori – se il governo, venendo meno alle stesse indicazioni contenute nelle proposte emendative presentate dalle forze politiche che ne sostengono l’azione, finisse per depotenziare queste norme di giustizia, rispetto di diritti fondamentali, come quello a un ambiente pulito, e di tutela delle imprese sane del nostro Paese. Una scelta sbagliata a dimostrazione che ancora una volta il contrasto alle mafie e alla corruzione sembra sfuggire alla politica“.

Redazionehttps://www.lanuovaecologia.it
Nata nel 1979. è la voce storica dell'informazione ambientale in Italia. Vedi qui la voce sulla Wikipedia https://it.wikipedia.org/wiki/La_Nuova_Ecologia

Articoli correlati

Sharing mobility: partito il crowdfunding per il film “Un viaggio condiviso”

Su Produzioni dal basso un progetto che ha lo scopo di diffondere la cultura della mobilità sostenibile e condivisa. Il protagonista è il fotografo Marco Nero Formisano, da sempre attivo sui temi della sostenibilità

Arriva il cinema in ospedale per bambini e ragazzi

Settanta film, corti e lungometraggi, tra animazione, finzione e documentario. Adatti a diverse fasce d’età per i piccoli pazienti, nella piattaforma cinemainospedale.it

Abusivismo edilizio e demolizioni: una Penisola spaccata in due

Nel Sud Italia le demolizioni sono ferme al palo mentre il Nord italia fa più controlli, sanziona l'abuso e demolisce. Tutti i dati del dossier Abbatti l’abuso di Legambiente

Seguici sui nostri Social

16,989FansLike
21,231FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Gli ultimi articoli

Sharing mobility: partito il crowdfunding per il film “Un viaggio condiviso”

Su Produzioni dal basso un progetto che ha lo scopo di diffondere la cultura della mobilità sostenibile e condivisa. Il protagonista è il fotografo Marco Nero Formisano, da sempre attivo sui temi della sostenibilità

Arriva il cinema in ospedale per bambini e ragazzi

Settanta film, corti e lungometraggi, tra animazione, finzione e documentario. Adatti a diverse fasce d’età per i piccoli pazienti, nella piattaforma cinemainospedale.it

Gianni Rodari: l’errore come conoscenza

“Sbagliando s'impara, è vecchio proverbio. Il nuovo potrebbe dire che sbagliando s'inventa” scrive nella Grammatica della fantasia. Perché l’errore è un processo generativo di storie e di saperi

Amazzonia, il battello Amalassunta diviene una scuola galleggiante

Lo scrittore Angelo Ferracuti e il fotografo Giovanni Marrozzini percorreranno 2000 Km sul Rio Negro con una barca che diventerà poi una scuola a Manaus. Grazie anche ad una raccolta fondi

Mercato della frutta: perché quella bella non sempre è buona per l’ambiente e l’agricoltura

A raccontarlo è il dossier dell'associazione Terra!: indaga l’impatto di regole di commercializzazione e sistemi di mercato sull’agricoltura, costretta a produrre frutta esteticamente perfetta. Un’impresa sempre più difficile a causa della crisi climatica
Ridimensiona font
Contrasto