Il parlamento Ue chiede lo stop alla pesca elettrica

Ribaltata la posizione della Commissione Pesca di Strasburgo e accolta la richiesta delle ong ambientaliste

Strasburgo ieri ha votato favorevolmente al bando totale della pesca elettrica, che consiste nel fulminare i pesci tramite scariche elettriche nei fondali marini per poi raccoglierli con lo strascico. Approvando gli emendamenti 303 e 349 al nuovo regolamento Ue sulla pesca, il Parlamento europeo ha ribaltato la posizione della Commissione Pesca della stessa eurocamera e raccoglie le richieste partite da diverse ong ambientaliste. Attualmente solo 85 i pescherecci Ue attivi nel Mare del Nord che attuano questo tipo di pesca su una flotta di 87 mila imbarcazioni.